Porto d’Ascoli-Settembrina 4-1

PORTO D’ASCOLI (4-1-2-3): Piunti, Cipolloni, Fiorino (74’ Marchegiani), Narcisi, Ciribè, Malizia, Sansoni, Mattioli (68’ Massei), Pelliccioni, Cavazzini (66’ Cicconi), Di Girolamo.

A disposizione: Ferri, Virgili, Mangiola, Roma. Allenatore: Grilli

SETTEMBRINA (4-4-2): Di Ridolfo, Calistro, Promitelli (46’ Natali), Gaggia, Luciani, Vukelic, Vergari, Costanzo, Fabi, Battaglini (60’ Brandoni), Graziani.

A disposizione: Sacripanti, Vallendiani, Marziali, Birilli, Renzi. Allenatore: Sansolini.

ARBITRO: Zippilli di Ascoli Piceno

MARCATORI: 19’ Sansoni, 29’ – 56’ Cavazzini, 62’ Mattioli, 83’ Costanzo (S).

SAN BENEDETTO DEL TRONTO –  Insuperabili. I biancocelesti liquidano con un minuzioso poker la Settembrina concedendo quasi nulla all’avversario. Prestazione maiuscula dell’intero collettivo del Porto d’Ascoli che, grazie al successo odierno, vede più vicino la pratica salvezza.

I ragazzi di mister Grilli subito pericolosi già all’8’ con Mattioli che recupera palla a centrocampo, vede inserirsi Cavazzini e lo serve, dalla sinistra libera in mezzo per Pelliccioni, il tiro ribattuto viene preso in corsa da Fiorino che manda di un soffio fuori. All’11’ Cavazzini ruba palla a metà campo, la passa a Di Girolamo che partito in linea, davanti a Di Ridolfo lambisce l’angolino basso della porta.

Ancora Porto d’Ascoli in avanti al 16’ con Di Girolamo, primo tentativo respinto, la palla di nuovo sui suoi piedi costringe Di Ridolfo ad un volo plastico. E il vantaggio locale giunge al 19’: Cavazzini serve Pelliccioni, in area la sua conclusione è respinta, appostato c’è Sansoni, zampata che finisce in rete. Sansoni crossa verso Cavazzini al 27’, gran conclusione che Di Ridolfo manda in angolo. Dalla bandierina Mattioli passaggio corto per Cavazzini che restituisce a Mattioli il quale serve in mezzo Di Girolamo, tacco e tiro che termina tra le braccia dell’estremo difensore ospite.

Al 29’ il Porto d’Ascoli raddoppia: Sansoni, mette in moto Cavazzini, gran galoppata, in area un delizioso piatto che mette a sedere Di Ridolfo. La Settembrina si fa notare al 41’ con Costanzo su punizione, palla a girare che finisce fuori.

La ripresa si apre con il tris del Porto d’Ascoli: Sansoni serve in diagonale Di Girolamo, gran corsa, in area il tiro è respinto e Cavazzini mette in rete. Al 63’ ecco il poker biancoceleste: Cavazzini approfitta di una punizione avversaria sbagliata e passa la sfera a Pelliccioni che serve Mattioli, il tiro buca Di Ridolfo. La Settembrina trova il gol della bandiera all’83’ con una percussione centrale di Costanzo. Allo scadere un colpo di testa di Graziani contringe Piunti a spazzare di pugno in angolo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 710 volte, 1 oggi)