MARTINSICURO – Inizieranno a breve, probabilmente entro un paio di settimane, gli interventi di ripascimento della spiaggia nella zona nord di Martinsicuro. In attesa dei finanziamenti regionali, l’amministrazione Di Salvatore si muove con fondi propri per anticipare i tempi e non rischiare di protrarre i lavori sovrapponendoli all’arrivo dei primi turisti e all’avvio della stagione estiva.

Un milione e mezzo di euro sono stati stanziati dalla Regione per gli interventi più urgenti lungo la costa abruzzese, ma la variazione di Bilancio con cui potrà essere stornata e resa disponibile la somma sarà effettuata il 20 aprile. Dopodichè si dovranno stabilire i fondi da assegnare ai Comuni in base alle criticità presenti e ai lavori da effettuare.

«Per questo motivo – spiega il consigliere delegato all’Ambiente Massimo Vagnoni, ci stiamo muovendo per anticipare le varie operazioni da fare, come ad esempio le analisi della sabbia dei fondali nel porticciolo, che per una questione pratica abbiamo deciso, di concerto con l’Arta, di affidare ad una ditta privata in modo da ottenere i risultati in tempi brevi».

Qualora i granelli della sabbia risultassero compatibili con quelli delle spiagge da ricostruire, si comincerebbe subito il dragaggio del porticciolo e il contemporaneo ripascimento dell’arenile, soprattutto nella zona nord di Martinsicuro dove l’erosione ha causato i danni maggiori.

«Anche se non ci dovesse essere compatibilità – aggiunge – il ripascimento sarà comunque effettuato con altra sabbia idonea. Voglio rassicurare sia gli operatori turistici che i pescatori, permetteremo ad entrambe le categorie di lavorare al meglio quest’estate».

Sull’assegnazione di fondi regionali Vagnoni è certo che Martinsicuro, per le sue profonde criticità in più punti lungo la costa, sarà di sicuro tra i Comuni che riceveranno sostegno economico per le opere di ricostruzione della spiaggia. Non si sbilancia sulla possibile somma che potrebbe essere finanziata, ma fa piuttosto una stima di quanto sarebbe necessario per effettuare al meglio i lavori (dragaggio dei fondali, ripascimento a Martinsicuro nord ed interventi  Villa Rosa sud) ripristinando ampi tratti di arenile: circa 200mila euro.

«Per ora iniziamo gli interventi più urgenti impiegando fondi comunali – prosegue Vagnoni – in attesa della risposta della Regione, che siamo sicuri non tarderà ad arrivare. Intanto voglio dire al Pd di smetterla di fare propaganda alimentando divisioni tra Comuni. Sappiamo benissimo quali sono i problemi dell’erosione a Martinsicuro e l’amministrazione si è mossa in tempo, non abbiamo certo bisogno di essere spronati dalle loro argomentazioni».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 598 volte, 1 oggi)