ASCOLI PICENO – Il primo semaforo (provenendo dal centro) di Monticelli è spento da dieci giorni e pare che il Comune abbia difficoltà a risolvere il problema, causato, sembrerebbe, dalla mancanza di corrente per un guasto che al momento risulta irriparabile.

E’ quanto sostiene il membro del Circolo Pd di Monticelli Giampiero Giorgi, che a tal proposito scrive una nota nella quale spiega il disagio e sopratutto la mancanza di rassicurazioni, da parte del Comune, circa gli interventi di riparazione.

«Inizialmente pensavo ad una mancata riattivazione dal giorno precedente per via della solita partita di calcio. Ho aspettato qualche giorno poi aumentando lo stupore e la perplessità, stamattina mi sono deciso e ho chiamato la Polizia Municipale».
A precisa domanda sul motivo che ha causato lo spegnimento del regolatore di traffico Giorgi si è sentito rispondere: «Perché la corrente non arriva al semaforo, è stato fatto un sopralluogo, non ci hanno capito granché, forse dei lavori nel cantiere vicino hanno provocato dei danni e al momento non è riparabile. Forse dovranno intervenire da fuori».
Giorgi chiede un tempestivo intervento rivolgendosi al sindaco. «Se è  amante del brivido – dice Giorgi rivolgendosi a Castelli – venga ad attraversare sul pedonale l’asse centrale in qual punto e poi mi dirà. Io non amo questi brividi; gradirei riavere il semaforo funzionante».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 410 volte, 1 oggi)