COSSIGNANO – Il mondo rappresentato da una damigiana decorata dall’artista grottammarese, Patrizio Moscardelli, tre palloni che gravitano intorno all’opera, i colori della bandiera italiana. Il vino incontra l’arte attraverso il made in Italy, decantando il  mondo del calcio, in onore dei prossimi Mondiali. “Un mondo diVino“, questo è lo slogan con cui il Casati Group si presenterà alla 44ma edizione del Vinitaly. Quest’anno il salone del vino di Verona ha riservato due Gran Menzioni, alla new entry “Origo” (Offida Doc), un connubio di Montepulciano e Cabernet Sauvignon e per il quinto anno consecutivo all’ormai famoso “Luceat” (Marche Itg rosso 2008).

L’azienda vinicola intende puntare nel 2010 sul rilancio dell’economia del Piceno e delle Marche, ribadendo l’importanza dei Consorzi di tutela delle Doc, come veri e propri strumenti di promozione e valorizzazione del territorio. Ma quello in corso sarà anche l’anno della internazionalizzazione, con il lancio di Gamp&Co, l’azienda del gruppo che commercializza, oltre ai prodotti domestici, anche una gamma di vini provenienti dalle zone vinicole a maggiore vocazione nel panorama regionale italiano, personalmente selezionati dal presidente Antonio Cocci, dirante fiere di settore ed occasioni varie d’incontro.

Gli uffici del Casato Group, si trovano presso il complesso signorile dell’800 Villa Trocchi a Cossignano, dove è presente anche la struttura d’imbottigliamento. L’azienda che ha acquistato la tenuta immersa in un parco secolare cinque anni fa, vorrebbe che diventasse un luogo destinato alla realizzazioni di eventi e cerimonie e un centro benessere di vinoterapia d’avanguardia. Sono apperte trattative con un eventuale partner legato al settore turistico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.255 volte, 1 oggi)