TERAMO – «Ieri, 7 aprile 2010, Giornata mondiale della Sicurezza Stradale sono stati rilevati dalle Forze dell’Ordine (Polizia Stradale, Carabinieri, Polizie Municipali della provincia di Teramo) solo 3 incidenti con feriti e nessun incidente mortale.  

Pur se i numeri esposti sono fisiologici su un territorio a mobilità elevata, non si mancherà di continuare ad adoperarsi affinchè, con apposite iniziative di sensibilizzazione, il fenomeno non diventi uguale allo zero.

Ringrazio le Forze dell’Ordine e le Polizie locali per l’attenzione e la disponibilità che in ogni occasione dedicano alla problematica e ringrazio tutti i cittadini teramani che hanno accolto e fatta propria la filosofia che era alla base dello slogan “Non più strade amare ma strade da amare”.

Perché non guidare con la stessa attenzione anche negli altri giorni dell’anno?

Ed è questo un ulteriore “favore” che chiede il Prefetto Soldà a tutti gli utenti della strada: continuate a porre in essere quei comportamenti che sono improntati all’osservanza delle regole sulla circolazione stradale. Insieme conteremo sempre meno morti e feriti».
Nella Giornata mondiale della Sicurezza Stradale il Prefetto Eugenio Soldà invia un messaggio a tutti gli utenti della strada teramani, e rende noto il programma degli interventi che verranno avviati in collaborazione con Forze di Polizia e Comuni per prevenire e ridurre il numero di incidenti automobilistici sul territorio.

«Più sicurezza della circolazione stradale – afferma – vuol dire più vita, meno sofferenza e, da ultimo, meno costi sociali. Ed una vita salvata, un sinistro stradale in meno valgono senza dubbio ogni sforzo».

Soldà attraverso una nota prefettizia ha invitato le Polizie locali a fornire mensilmente i dati relativi agli incidenti stradali, che aggregati a quelli della Polizia di Stato saranno utilizzati per la creazione di una banca dati inerente i sinistri stradali in provincia. Ha inoltre proposto ai sindaci dei Comuni teramani di avviare, sin dalla prossima stagione estiva, azioni coordinate di controllo di Polizia Stradale e Polizie Locali, per contrastare fenomenologie di illecito come quelle di guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche o stupefacenti. Una prima collaborazione di questo tipo è già in atto con il Comune di Teramo, che ha avviato l’iniziativa di prevenzione e controllo alla circolazione stradale denominata “Drug on street”.

Il Prefetto ritiene inoltre indispensabili per la prevenzione degli incidenti automobilistici sia gli interventi sulle criticità strutturali delle strade da parte dei gestori della viabilità, che una più accurata informazione sulle autostrade in alcuni punti ad elevata pericolosità (attraverso l’installazione di specifica cartellonistica). Infine propone anche di avviare campagne di informazione e di sensibilizzazione nelle scuole a partire dal prossimo autunno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 485 volte, 1 oggi)