SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Diverse le motivazioni probabilmente tra la Samb e il Mosciano, formazione di pari categoria nel campionato abruzzese di Eccellenza (è seconda in classifica). E così l’incontro termina 2-2, con i rossoblu che segnano due reti su rigore (il primo per la verità un poco generoso) ma creano poco gioco, mentre gli abruzzesi si danno un gran daffare. Di Ogliari e Marzeglia le marcature.
Cielo sereno e campo in buone condizioni al Riviera delle Palme, ma qualche errore di troppo nella formazione di Palladini, che nel finale di gara si è salvato grazie ad un palo colpito da un giocatore del Mosciano.
Un episodio spiacevole avviene alla metà della ripresa quando, al pareggio del Mosciano, i tifosi ospiti hanno iniziato a rinfacciare a mister Palladini che la loro squadra creava miglior gioco e “non segnava su rigori inventati”. Questo ha provocato le reazioni dello stesso Palladini, risentito e, probabilmente colpito anche da qualche altro insulto, e della frangia di tifosi della Samb presenti nella tribuna. Fortunatamente gli animi si sono placati e la gara, in tribuna, si è avviata ad una tranquilla conclusione.
Nella Samb tutti hanno preso parte all’incontro giocando però al piccolo trotto senza troppa cattiveria agonistica. La gara è stata organizzata per tenere i ritmi partita in vista della trasferta fondamentale a Fermo, vista la pausa per le festività pasquali.
Sicuramente a Fermo si vedrà  una squadra diversa per mentalità e gioco.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.217 volte, 1 oggi)