GROTTAMMARE – È partita la seconda fase che riguarda le offerte per bonificare i movimenti  franosi in atto sulla  collina incombente sul parcheggio del vecchio incasato, derivanti dal nubifragio che colpì la Riviera nei giorni 31 maggio 1 e 2 giugno 2009.

Sono cinque le imprese, estratte da uno specifico elenco formulato nelle settimane scorse, che sono state invitate nei giorni scorsi a presentare un’offerta entro il 12 aprile: Torri Costruzioni di Padova; Dapam Srl di Borno (Brescia); Edilasfalti Srl di Camerino; So.Ca.Bi. Srl di Colonnella; Co.Stra.M. SrlL di Sant’Omero.

I lavori interesseranno un fronte di circa 100 metri di larghezza e consisteranno nella riprofilatura della scarpata inferiore, nella realizzazione di un muro a protezione del parcheggio, nella protezione e consolidamento della scarpata superiore ed intermedia e nella sistemazione dell’impianto di captazione idrica.

L’importo a base di gara è di 475 mila 687,01 euro, esclusi gli oneri per l’attuazione dei piani di sicurezza che sono pari a 16 mila 916,65 e l’Iva al 20%, per un totale di 591 mila 124,39 euro.

I lavori in attesa di affidamento seguono l’intervento realizzato nell’immediatezza del fatto per il ripristino delle condizioni minime di stabilità, con il taglio degli alberi pericolanti, in parte sradicati e quindi in bilico lungo il versante. Sono, infatti, parte integrante del progetto straordinario di intervento pubblico approvato dal consiglio comunale lo scorso agosto, per un valore complessivo di 950 mila euro.

«Nonostante tutte le limitazioni governative e burocratiche  – commenta il sindaco Luigi Merlila soluzione del gravissimo problema della frana che sovrasta il vecchio incasato è avviato a rapida soluzione. Il 13 aprile apriremo le buste e dopo qualche giorno partiranno i lavori. L’obiettivo è la riapertura del parcheggio per la prossima estate. Una dimostrazione di efficienza e di grande senso di responsabilità che Grottammare continua a dimostrare».

Le offerte dovranno pervenire inderogabilmente, pena l’esclusione dalla gara, entro e non oltre le ore 13,30 del giorno 12 aprile 2010. Il giorno seguente, presso l’Ufficio Lavori Pubblici del Comune di Grottammare, si procederà all’apertura delle offerte pervenute e all’aggiudicazione provvisoria dell’appalto. Il criterio di aggiudicazione sarà quello del prezzo più basso.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.161 volte, 1 oggi)