GROTTAMMARE – “India del Sud” è il titolo della mostra di opere fotografiche che è stata inaugurata domenica 28 marzo al MIC-Museo dell’illustrazione comica, alla presenza dell’autore, il fotografo Claudio Compagni e della storica dell’arte Mara Pasetti e che rimarrà aperta fino al 2 maggio.

L’iniziativa ha unito i Comuni di Grottammare e Montefiore dell’Aso nello stesso progetto culturale che si qualifica come “la voce della povertà”, come recita il sottotitolo dell’evento, patrocinato anche dalla provincia di Ascoli Piceno.

Lo stesso autore, infatti, propone  da domani – sabato 27 marzo – nel Polo museale di San Francesco un altro percorso espositivo con lo stesso titolo.

«Il mio percorso fotografico è un percorso di comprensione – afferma Compagni nell’invito a visitare le mostre – Frequento la macchina fotografica ponendomi sempre in relazione con la vista: l’avanzamento non è mai in avanti ma in profondità. Il rispetto, anzi l’ammirazione per la diversità di un popolo così lontano è la mia basilare premessa. Seguendo le tracce di saggezza del Mahatma Gandhi, narro dell’india del Sud il misticismo, il silenzio, la povertà rumorosa».

Entrambe le mostre resteranno aperte fino al 2 maggio, nei giorni di sabato, domenica e festivi, dalle ore 16 alle ore 19. L’ingresso è libero.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 493 volte, 1 oggi)