ASCOLI PICENO – Le elezioni regionali 2010 sono la rivincita di Antonio Canzian, il candidato del Pd uscito sconfitto al ballottagio per la poltrona di sindaco alle ultime amminstrative per una manciata di voti.

L’ex assessore provinciale ha ottenuto nel capoluogo 4.549 preferenze, oltre tremila in più del “rivale” interno, il segretario provinciale Mauro Gionni, che si è fermato a 1.341 voti. Valeria Senesi ottiene comunque un buon risultato conquistando 702 voti. In questo modo il Pd è il primo partito ad Ascoli di queste regionali, con una percentuale del 33,9% dei voti, mentre il Pdl non va oltre il 31,2%. Nel centrodestra buon risultato  per Giulio Natali, primo nella lista con 2.724 voti davanti a Umberto Trenta che ha ottenuto 1.839 preferenze.

Conferme in termini di percentuali per l‘Udc che ottiene il 9,1% davanti all’Italia dei Valori (7,6) e alla coalizione capeggiata dal Map che ottiene il 5,5 %. Di quest’ultima si segnala il risultato di Allevi che raccoglie 1.200 voti. Nel partito di Ciccanti le preferenze sono invece per Viscione che vince il testa a testa con Camela (883 contro 763) mentre nel partito di Di Pietro Donati è primo con 576 e stacca Dante Merlonghi e Cinzia Peroni. Male Rossi, appena 206 preferenze: in totale Rifondazione e Comunisti Italiani ottengono il 2,6 %. In controtendenza  la Lega rispetto al resto della Regione, con il 3,3 % delle preferenze. Chiudono Alleanza Riformista (2,1), La destra (1,5), Sinistra ecologia e Libertà (1,4), Verdi (1,2) e Alleanza per l’Italia (0,45).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.613 volte, 1 oggi)