MONTEFIORE DELL’ASO – Continua ad accogliere eventi artistici la cittadina picena: sarà inaugurata sabato 27 marzo la personale fotografica di Claudio Compagni India del sud. La voce della povertà” allestita presso la Sala Espositiva Partino a Montefiore dell’Aso.

Alle ore 17,30 presso il Museo De Carolis la storica dell’arte Mara Pasetti presenterà l’esposizione organizzata dalle amministrazioni comunali di Montefiore dell’Aso e di Grottammare.

Claudio Compagni, mantovano, ha costruito la sua sensibilità artistica lasciandosi coinvolgere ed emozionare da colori, odori, sapori e contatti con le differenti persone ed etnie con le quali è venuto in contatto nei suoi numerosissimi viaggi.

«Il mio percorso fotografico è un percorso di comprensione» afferma Compagni, «frequento la macchina fotografica ponendomi sempre in relazione con la vista: l’avanzamento non è mai in avanti ma in profondità. Il rispetto, anzi, l’ammirazione per la diversità di un popolo così lontano è la mia basilare premessa. Seguendo le tracce di saggezza del Mahatma Gandhi, narro dell’India del Sud il misticismo, il silenzio, la povertà rumorosa. Ogni immagine è assolutamente lontana dalla retorica che spesso accompagna i reportage dal Subcontinente».

Il progetto espositivo prevede due mostre, una a Montefiore ed una seconda a Grottammare. In entrambi i luoghi saranno esposte immagini diffferenti del reportage in una sorta di percorso ideale tra i due comuni entrambi insigniti del riconoscimento di Borgo più Bello d’Italia.

La mostra, ad ingresso libero, rimarrà aperta fino al 2 maggio nei giorni di sabato, domenica e festivi dalle 16 alle 19.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 634 volte, 1 oggi)