SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Cgil Funzione Pubblica esprime solidarietà alle lavoratrici della Manutencoop Facility Management Spa impegnate in una vertenza con l’azienda (gestore del servizio di pulizie all’Ipercoop Porto Grande) che ha operato tre trasferimenti presso la protezione civile dell’Aquila.

Afferma il segretario generale Cgil Fp Francesco Neroni: «Così facendo l’azienda vuole forzare la difficile trattativa volta alla riduzione dell’orario di lavoro successivamente alla firma di un verbale di accordo in cui si impegnava a riassumere tutte le lavoratrici alle medesime condizioni economiche e normative. Invece, nei giorni scorsi la Manutencoop ha operato una riduzione unilaterale delle ore contrattuali, facendo fare, in palese contrasto con la normativa vigente, ferie maturande alle lavoratrici. Inoltre, a seguito delle azioni sindacali indette dalle lavoratrici, la direzione ha sostituito le stesse nelle giornate di sciopero, recapitando lettere di contestazione disciplinare per assenza ingiustificata».

Secondo la Cgil si tratta di un peggioramento delle relazioni sindacali e di azioni contro la dignità delle lavoratrici. «Assistiamo ancora una volta alla colonizzazione del nostro territorio con aziende che si aggiudicano appalti, penalizzando l’imprenditoria e la cooperazione locale. Chiediamo il ritiro immediato dei trasferimenti e il recupero delle ferie e permessi decurtati».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 590 volte, 1 oggi)