SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un nume tutelare dei Verdi europei in Riviera per sostenere la lista picena alle regionali e il candidato Paolo Canducci. Il tedesco Juan Behrend è stato a San Benedetto mercoledì mattina per parlare della contrarietà dei Verdi agli Ogm, di biosicurezza e tutela dell’agricoltura biologica.

«Critichiamo Barroso e la Commissione Europea che nei giorni scorsi ha autorizzato la coltivazione della patata Amflora (per usi industriali) e la commercializzazione (ma non la coltivazione) di tre tipi di mais transgenico, per noi gli Ogm devono rimanere fuori dalle coltivazioni europee e per questo stiamo pensando a raccogliere un milione di firme in Europa per rivedere le decisioni in materia», ha detto Behrend, uno dei fondatori del Partito dei Verdi Europei nel 2004 a Roma assieme a Daniel Cohn-Bendit, già segretario generale del gruppo dei Verdi al Parlamento Europeo.
Behrend ha auspicato risultati a due cifre dei Verdi dopo questa tornata elettorale, sulla scia dei positivi risultati in Francia.
Canducci ha evidenziato il ruolo leader del Piceno nell’agricoltura biologica, definendola «un patrimonio che vogliamo difendere, per via della tutela della salute dai rischi ancora non conosciuti degli Ogm e perché rappresenta un motivo di eccellenza produttiva di questo territorio».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 385 volte, 1 oggi)