Domenica 11 aprile Sambenedettese contro Grottammare, prima volta nella storia calcistica moderna. Non resterà anonima. In quella gara al 99,99% la società di Spina e Bartolomei festeggerà l’ottava promozione del dopoguerra con alla guida un allenatore alle prime armi ma con le idee chiare. Questi gli altri tecnici che hanno vinto un campionato con la Samb:
1955-56 dalla C alla B: Biagini poi Biagini quindi Amoretti (tranquilla salvezza)
1973-74 dalla C alla B: Bergamasco poi Bergamasco (tranquilla salvezza)
1980-81 dalla C1 alla B: Sonetti poi Sonetti (tranquilla salvezza)
1990-91 dalla C2 alla C1: Rumignani poi Rumignani (un buon campionato)
1994-95 da Eccellenza a Cnd: Chimenti poi Forti (una salvezza in estremis)
2000-01 dal Cnd alla C2: Mei poi Mei quindi Colantuono (promozione in C1)
2001-02 dalla C2 alla C1: Colantuono poi Colantuono (play off)
2009-10 da Eccellenza a D: Palladini poi ?
Da un attento esame risulta che in un solo caso, dopo la promozione, è stato esonerato l’allenatore vincente: nel campionato di Cnd (1995-96) quando la dirigenza decise di sostituire Chimenti con Forti. Si rischiò l’immediato ritorno in Eccellenza. Tutti sanno come andò a finire ma voglio ricordarlo: dopo qualche giornata Forti fu sostituito da Di Feliciantonio che a sua volta fu esonerato per Schiavi ma la stentata salvezza fu raggiunta con Bruno Piccioni (cognato di Enrico) in panchina. Negli altri anni “post promozione” due esoneri che portarono, uno alla tranquilla salvezza con Amoretti subentrato a Biagini e l’altro alla promozione in C2 con Colantuono che aveva sostituito Mei. Negli altri 5 casi tanti buoni campionati. Insomma cambiare allenatore quando si vince non porta bene.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 650 volte, 1 oggi)