T&T MARTINSICURO – SHARKS ROSETO     88-96

  

T&T MARTINSICURO: Santoro 24, Coccia ne, Pappacena 19, Scarpantoni 8, Diagnè, Schiavoni 14, Antonini 11, Vaccarelli 12, D’Ercole. All. Di Francesco

ROSETO SHARKS: Angeli 5, Marcario 23, Paranzini ne, Verrigni ne, Neri 5, Giusti, Nord 6, Ferretti 12, Pomenti 14, Porzingis 31. All. Di Biase

Arbitri Fascia di Isernia e Parbiero di Campobasso.

Parziali: 23/33, 46/59, 57/79, 88/96

Uscito per 5 falli Schiavoni

 

MARTINSICURO – Buona la prestazione della T&T di fronte alla corazzata rosetana degli Sharks. Il quintetto di coach Di Francesco per lunghi tratti della gara ha tenuto testa ai rosetani, grandi favoriti del campionato, con due americani in squadra tra cui Porzingis, le cui indiscusse qualità lo hanno portato a militare in importanti campionati.

Di contro i ragazzi di Di Francesco hanno giocato a viso aperto e nell’ultimo quarto hanno recuperato 14 punti sui rosetani. Di Francesco ha dovuto rinunciare causa infortunio al suo uomo più esperto, l’italoargentino Mazzella. L’assenza ha pesato sull’andamento della gara, visto che il Roseto ha vinto la gara per la supremazia dimostrata sui rimbalzi.

Partono bene i rosetani e chiudono il primo quarto sul +10, con un ottimo Porzingis. Secondo quarto sulla stessa falsariga, con il vantaggio che aumenta a +13.

Nel terzo tempo gli ospiti incalzano grazie ai canestri di Porzingis e Macario, che chiudono la gara con un +22. Negli ultimi dieci minuti si ha un sussulto d’orgoglio dei padroni di casa che accorciano le distanze con un 7/0 parziale.

Per tutto l’ultimo quarto la T&T gioca alla grande, sostenuta dagli applausi dei tifosi. Pappacena e Santoro vanno spesso a segno anche da tre punti, con il giovane Scarpantoni che non demorde di fronte a giocatori di lunga esperienza. Il match si chiude con un onorevole -8, considerando che nell’ultimo quarto la squadra ha dovuto rinunciare anche a Schiavoni per numero massimo di falli raggiunto. La T&T abbandona il parquet con l’applauso dei propri sostenitori. I migliori Porzingis e Macario per il Roseto, Nord sottotono, e Santoro e Pappacena per i locali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 989 volte, 1 oggi)