DA ESPRESSO ROSSOBLU N. 1064

Facile perchè i punti di distanza tra le due avversarie erano talmente tanti (46 prima, 49 adesso) da non permettere o concepire un risultato diverso, annunciato in termini sostanziosi (4 gol li aveva segnati soltanto alla Fermana) perché la sconfitta inaspettata con la Vigor Senigallia era stata presa molto male dal presidente Sergio Spina, per cui  un altro passo falso anzi “falsissimo” non sarebbe stato accettabile.
A conferma della “disgrazia” che incombe sulle seconde in classifica anche il Real Metauro, dopo sette vittorie di fila, ha perso in casa contro il Biagio Nazzaro per due a zero. E’ tornato secondo il Piano San Lazzaro che è l’unica squadra a poter vantare un miglior punteggio nei confronti diretti se i gol fuori casa valgono di più: 3-2 per loro al Riviera, 1-0 per la Samb a casa loro. Non conosco bene il regolamento ma se non dovesse tener conto del fattore esterno, i punti necessari per la matematica promozione sarebbero 3, altrimenti 4. Con l’obbligo però che il “Piano” faccia il pieno (15 punti (nelle ultime cinque gare). Insomma la Samb ha vinto il campionato e si può iniziare a festeggiare ma con il pensiero che il traguardo appena conseguito era scontato visti gli sforzi finanziari della società rossoblu.
La gara non ha avuto storia, a parte quei 7-8 minuti della ripresa dopo il gol della Vis Macerata. durante i quali la delusione dei nostri e l’euforia loro stava per giocare un brutto scherzo. La doppietta di Cacciatore ha messo fine alla gara ed ha portato l’attaccante rossoblu nei reparti alti della classifica cannonieri.
Domenica trasferta a Fermo dove un qualsiasi rislutato potrebbe dare l’ufficialità della serie D ma credo che i ragazzi di Palladini ce la metteranno tutta per bissare il 4-1 dell’andata.
Una nota lieta la prestazione di Marzeglia che, dopo un primo periodo da dimenticare, sembra aver ritrovato freschezza fisica ed un’agilità che prima gli mancava. Ha sbagliato un gol ma, secondo me, è sulla buona strada.
Presente alla gara il signor Marco Merli di Pavia, venuto appositamene dalla Lombardia per vedere la sua Samb che segue con passione da tantissimi anni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 807 volte, 1 oggi)