FULGOR MACERATESE-GROTTAMMARE 0-1 (1T. 0-0)
FULGOR MACERATESE: Gentili , Di Modica (65’Lerna), Iuvalè , Stefani , Benfatto , Chiavarini , Trillini, Settecase , Spinelli  (65′ Serrani ), Ramadori(75′ Grupposo) e Potacqui . Allenatore: Francesco Nocera.
GROTTAMMARE: Addazi, Mattia Giovagnoli (90), Adamoli , Del Moro, Oddi (85’Marcatili), Faraone (70’Andrea Capriotti), De Angelis, Cognata , Parma , Orlandi e Wasim Atitallah (92) . Allenatore: Paolo Del Moro.
ARBITRO: Andrea Mei di Pesaro.
RETI:72’Parma (G).
ESPULSI: 79′ Grupposo (M), 80′ Adamoli (G)
AMMONITI: Trillini e Potacqui (M), Del Moro, De Angelis, Orlandi e Capriotti (G).
ANGOLI: 3-12.
SPETTATORI: 200 circa

MACERATA- Un altro scontro diretto vinto. Il Grottammare dopo un periodo nero sembra finalmente aver ripreso la strada giusta che potrebbe condurlo verso una tranquilla salvezza. Ottimo infatti il successo odierno (dedicato allo  scomparso Nedo Agazzino) in  chiave salvezza dei rivieraschi che hanno bissato lo 0-1 della scorsa stagione (rivelatosi poi inutile in serie D) all’Helvia Recina di Macerata conquistando la seconda vittoria consecutiva e allontanandosi dalla zona play out. La rete decisiva, nella ripresa, porta la firma di Enea Parma (rientrato mercoledì dopo un infortunio muscolare che l’ha tenuto fuori un mese) E’ anche un buon segnale aver concluso la gara per la seconda giornata consecutiva senza subire reti. Ha fatto insomma bene e forse ha rappresentato la svolta, il gol partita di Oddi nel finale di mercoledì contro la Cingolana.

La conaca: Grottammare  privo dell’infortunato Ludovisi (capocannoniere biancoceleste con 12 reti all’attivo, infortunatosi ad un dito) è più incisivo fin dai primi minuti di gara con un Parma decisamente in gran spolvero coadiuvato dai compagni di reparto in chiave offensiva Orlandi e De Angelis che provavano a sorprendere l’estremo maceratese a più riprese. La prima frazione terminava a reti inviolate e la ripresa delle ostilità vedeva  i padroni di casa premere, soprattutto sulle corsie esterne, per cercare di riprendere il pallino del gioco ma Giovagnoli e  compagni amministravano saggiamente le trincee difensive e le folate dei maceratesi si dissolvevano come neve al sole. Al 72′ sulla sventola di Orlandi il numero uno locale rinviava con affanno, la sfera carambolava   al limite dell’area dov’era preda di Parma il quale scagliava una micidiale bomba da oltre venticinque metri che s’infilava beffarda sotto la  traversa. Per l’attaccante biancoceleste si tratta del quarto sigillo stagionale. Sulle ali dell’entusiasmo le punte biancocelesti si riproponevano in avanti ed Orlandi scagliava un micidiale destro che il portiere avversario deviava sopra la traversa. I padroni di casa non ci stavano a perdere e si facevano minacciosi nei restanti minuti come nell’occaione in cui Addazi doveva volare fra i pali salvando così il risultato dopo che le due formazioni erano rimaste in dieci causa le esplusioni di Grupposo per i biancorossi e Adamoli per i biancocelesti.
Ora il Grottammare giunto alla decima vittoria complessiva (la quinta in trasferta) ha scavalcato in classifica la squadra di Nocera e  si è portato all’undicesimo posto con un +4 sulla zona play out e a più cinque sulla  Cingolana (che deve recuperare due partite) e sulla Castelfrettese e + 6 sulla Vigor Senigallia. E domenica i rivieraschi ospiteranno una Fortitudo Fabriano che si trova in graduatoria,  una posizione sopra i biancocelesti con due punti di vantaggio e reduce dalla vittoria interna di misura su una Fermana sempre più in crisi. Mentre la Fulgor è scesa al tredicesimo posto con un +2 sulla zona play out e domenica sarà ospite della Vis Pesaro in caduta libera dopo la sconfitta di Cingoli.
 

RISULTATI 33ª GIORNATA Castelfrettese-Jesina 0-0, Cingolana-Vis Pesaro 2-1, Fortitudo Fabriano-Fermana 1-0, Fulgor Maceratese-Grottammare 0-1, Montegranaro-Tolentino 0-0, Osimana-Vigor Senigallia 0-1, Piano San Lazzaro-Urbania 1-0, Real Metauro-Biagio Nazzaro 0-2, Samb-Vis Macerata 4-1, Urbino-Montegiorgio 2-1

CLASSIFICA  Samb 71, Piano San Lazzaro 59, Real Metauro 57, Urbania 56, Jesina 52, Fermana* e Tolentino 51, Montegranaro 45, Fortitudo Fabriano e Vis Pesaro 42, Grottammare 40, Biagio Nazzaro 39, Fulgor Maceratese 38, Montegiorgio* 37, Urbino 36, Castelfrettese e Cingolana** 35, Vigor Senigallia 34, Osimana 31, Vis Macerata 22
* Una partita in meno, ** Due partite in meno

PROSSIMO TURNO (Domenica 28 marzo 2010) Biagio Nazzaro-Cingolana, Fermana-Samb, Grottammare-Fortitudo Fabriano, Jesina-Urbino, Montegranaro-Piano San Lazzaro, Tolentino-Montegiorgio, Urbania-Real Metauro, Vigor Senigallia-Castelfrettese, Vis Macerata-Osimana, Vis Pesaro-Fulgor Maceratese

Il Grottammare si unisce con commozione al dolore della famiglia Agazzino per la scomparsa dell’indimenticato Nedo, grande figura della società degli anni ’70. E’ stato, nel corso degli anni, magazziniere, massaggiatore e custode del campo sportivo distinguendosi sempre per passione e professionalità.
Alla famiglia le più sentite condoglianze.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 715 volte, 1 oggi)