CHESSARI 6 Deve “sporcarsi i guanti” con alcune non difficili parate in avvio. Niente di che. Nella ripresa subisce una rete che forse era evitabile se fosse uscito.
OGLIARI 7 Oltre al rigore calciato con la sua conosciuta freddezza, ha il merito di non sbagliare neppure un disimpegno.
NICOLOSI 6 Si adegua al livello della gara: non sbaglia nulla, ma nemmeno si fa ricordare. Per un difensore è più che sufficiente.
D’ANIELLO 6,5 Gigioneggia in mezzo al campo, sembra possa fare quello che vuole tanta è la differenza con gli avversari.
PULCINI 6 Sfiora il gol un’altra volta. E’ un vero leader.
MENGO 6,5 Ha imparato ad essere efficiente più che “bello”. Bravo.
D’ANGELO 6,5 La sua parte la fa, sfornando dribbling cross e assist, alcuni dei quali vincenti. Sfiora il gol in almeno tre occasioni.
ORESTI 6,5 A nostro avviso anche la Serie D è una categoria dove questo giocatore farà la differenza.
MARZEGLIA 6 Spreca un paio di occasioni, colpisce un legno clamoroso, si prende fischi e applausi.
CACCIATORE 7,5 Realizza due gol e mezzo più il rigore: praticamente la Samb è lui. E dire che ha un’altra mezza dozzina di occasioni.
ZAZZETTA 6,5 Primo tempo non all’altezza, nella ripresa torna lui: basta e avanza.
GENTILI 6 Dà il suo contributo più che discreto.
RULLI 6 Staffetta con Oresti: vuole segnare il suo primo gol stagionale, ma non gli va bene: è sua la deviazione che scavalca Chessari nel gol degli ospiti.
GIANDOMENICO 6 Per lui è stata una stagione sfortunata: merita di giocare in queste ultime giornate.

PALLADINI 7 Siamo davvero al conto alla rovescia: ed è il caso di pensare al futuro. Sarebbe bello riconfermarlo prima della matematica certezza della promozione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.096 volte, 1 oggi)