per motivi tecnici la nostra diretta inizia con qualche minuto di ritardo

SAMB: Chessari, Ogliari, Nicolosi, D’Aniello, Pulcini, Mengo, D’Angelo, Oresti, Marzeglia, Cacciatore, Zazzetta. A disposizione: D’Ambrogio, Bizzarri, Bianchi, Gentili, Rulli, Giandomenico, Biancucci. Allenatore Palladini.
VIS MACERATA: Bertani, Consoli, Lucentini, Marcolini, Cangiano, Hudajed, Scoccia, Palanca, Moreno, Verrazzo, Natalini. A disposizione: Piergiacomi, Luciani, Porfiri, Rapacci, Tamburrini, De Luca, Latini. Allenatore Lattanzi
ARBITRO D’Ascanio di Ancona
ASSISTENTI Lombardi di Jesi e Urbinati di Ancona
NOTE Giornata nuvolosa, temperatura circa 13° C. Presente una leggera foschia. Spettatori circa duemila. Prato in discrete condizioni.

PRIMO TEMPO
2’ Lancio di D’Aniello, sulla linea di centrocampo, in profondità per Cacciatore, scattato sul filo del fuorigioco. In area l’attaccante si libera della marcatura di Cangiano che prova ad ostacolarlo trattenendolo per la maglietta. Per D’Ascanio è rigore, forse fischiato con eccesso di fiscalità tra le proteste degli ospiti. Ammonito Cangiano.
3’ Ogliari dal dischetto piazza la palla rasoterra, alla sinistra di Bertani che intuisce ma non arriva a deviare. 1-0.
5’ Tiro di Cacciatore in area, ribatte la difesa ospite e Marzeglia non riesce nel tap in
6’ Altra grande occasione: angolo di Oresti, testa di Pulcini con Bertani che si supera e toglie la palla dall’angolino, con Mengo che in tuffo non riesce a infilare la porta sguarnita.
12’ Verrazzo al tiro da posizione angolata, conclusione non irresistibile ma Chessari la para in due tempi, pur con qualche difficoltà
16’ Angolo di D’Aniello, perfetta nei tempi e nello stacco l’inzuccata di Marzeglia, purtroppo la mira non è altrettanto esatta
DISPOSIZIONE IN CAMPO Samb con il classico 4-4-2, Vis con il 4-1-4-1
19’ I 46 punti di differenza si vedono tutti, ma la Samb spreca: Zazzetta fa sponda di prima per D’Angelo, lasciato solo a centro area: prima un piatto sinistro che Bertani respinge in tuffo, poi lo stesso Bertani respinge la conclusione di destro del numero 7, arriva alla fine Ogliari che calcia a porta quasi vuota con un collo pieno, sfera deviata da un difensore sopra la traversa
21’ Ancora clamorosi errori sotto porta: angolo del solito D’Aniello, Oresti da un metro dalla porta, in scivolata, alza a campanile oltre la linea di fondo.
24’ Il raddoppio non vuole arrivare: dal limite Marzeglia si esibisce in un tiro di destro pieno, al volo, con la palla che colpisce la base bassa del palo.

36′ La Samb continua a giocare con scioltezza ma il gol non vuole arrivare: D’Angelo prima semina il panico sulla corsia destra, ma il suo assist al bacio non trova compagni pronti sulla linea di porta, poi lo stesso D’Angelo calcia di prima ma Bertani è lestissimo ad alzare sopra la traversa.

40′ Davvero niente da fare, sempre D’Angelo che si accentra e dai venti metri calcia rasoterra, la barba sfiora il primo palo ed esce.

40′ Scende una pesante nebbia, trascinata dal vento da sud, sul Riviera: inizia a diventare difficile guardare da una curca all’altra, tanto che i tifosi di casa, fin qui sempre vocianti, ora assistono in silenzio (la Samb attacca nella porta opposta alla loro posizione).

42′ colpo di testa di Cacciatore, fuori di poco.

43′ Ieri Piano San Lazzaro-Urbania 1-0. Aspettando i risultati odierni la Samb è prima a 68 (71 con vittoria), il Piano segue a 59, il Real Metauro 57, l’Urbania a 56.

43′ Sfiora l’autogol Cangiano deviando di testa un corner. Per ora siamo a 10 angoli a zero per la Samb.

COMMENTO PRIMO TEMPO Che dire? Sembra una partita di allenamento. Se il risultato fosse stato di 4-0 nessuno avrebbe avuto da ridire

SECONDO TEMPO

Se i risultati finissero così la Samb sarebbe a tre punti dalla matematica promozione.

1′ Appare uno striscione in curva nord: 17-03-2010, auguri Borgo, in omaggio al campione ex rossoblu

2′ Angolo Oresti, battuto sul portiere, che sventa il gol respingendo sotto la traversa.

3′ La Samb fa gol, ma non vale: Mengo infatti anticipa l’uscita di Bertani con un tocco di mano. Inevitabile l’ammonizione.

5′ D’Angelo pesca Marzeglia in area, ma è fuorigioco. La Samb deve segnare questo gol perché non è possibile non segnare a fronte di tante occasioni e soprattutto tanto dislivello: sembra di assistere ad un incontro tra una formazione di Serie A e un’altra di Serie C.

6′ Ecco il gol, ma siccome gli attaccanti della Samb non vanno, ci pensa Scoccia. D’Angelo serve in profondità Cacciatore, il quale perde il tempo per la conclusione di prima, ed ecco che il numero 2 ospite, anticipandolo, infila Bertani con un rasoterra debole ma angolato. 2-0
9′ Marzeglia ha sulla testa la palla del possibile 3-0, ma schiaccia troppo e Bertani riesce a controllare.

10′ Tiro di Cacciatore dai 20 metri, Bertani blocca in due tempi

13′ Nella Samb esce Oresti, entra Rulli.

16′ A sorpresa segna la Vis: punizione dalla sinistra di di Verazzo, nel mucchio Rulli devia la traiettoria che si insacca alle spalle di Chessari, un po’ sorpreso. 2-1

18′ Esce Marzeglia, entra Gentili. Per Marzeglia applausi e fischi.

19′ La Samb s’è impaurita, la Vis ha preso coraggio: Nicolosi salva una pericolosa incursione ospite in angolo (il primo contro quasi 15 della Samb).

20′ Contropiede della Samb avviato da Gentili, cross di D’Angelo per Cacciatore che di testa spreca ancora (ma era in fuorigioco).

20′ Tiro di Gentili dal limite, Bertani para in due tempi a pochi passi dalla linea.

24′ Samb ora messa alle strette dal fanalino di coda che riconquista un altro angolo.

25′ Cacciatore finalmente riesce a trasformarein gol uno dei suoi guizzi: si fa spazio in area e appena entrato piazza un collo destro che brucia Bertani alla sua destra, rasoterra. 3-1 e partita virtualmente conclusa.
28′ Cacciatore ci riprova stavolta dalla sinistra, ma la sua conclusione non eguaglia la precedente e si perde alta.

32′ Risultato che finalmente assume le giuste dimensioni: D’Angelo libera Cacciatore in area, l’attaccante si gira e, solo davanti a Bertani, lo trafigge con un sinistro di prima intenzione. 4-1

33′ Giusto il cambio di Palladini: esce Cacciatore (11 gol in campionato), entra Giandomenico.

36′ Gentili si fa mezzo campo palla al piede, ma poi conclude con debolezza.

38′ Esce Moreno, entra Latini.

45′ Giandomenico cerca la cinquina da calcio di punizione, il bravo Bertani alza con la punta delle dita sopra la traversa. Sull’angolo D’Angelo spreca, poi finisce senza recupero. “La capolista se ne va” cantano in curva.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.481 volte, 1 oggi)