GROTTAMMARE – Uno spazio di ascolto sul disagio e le problematiche di carattere psicologico ed emotivo nell’ambito dei disturbi di ansia, depressione, problematiche alimentari, disturbi del comportamento, disturbi sessuali. È il “Triage psicologico”, sportello gratuito attivo da un anno tutti i giovedì pomeriggio, su appuntamento (347 0632444 – 340 3496867).

«È un servizio che trova riscontri positivi e in un solo anno si è rivelato un punto di riferimento per persone in difficoltà – fa notare l’assessore alle Politiche Sociali, Ada Tassella – Da parte di questa amministrazione c’è quindi tutta la volontà di continuare a dare questo tipo di risposta alla nostra cittadinanza, concedendo gli spazi all’interno dei nostri servizi comunali».

In questo anno il “Triage psicologico” ha visto la partecipazione di 20 utenti, singoli individui ma anche coppie, che hanno usufruito dello sportello di consulenza psicologica gratuita attivato un anno fa su proposta della dottoressa Marilena De Angelis e del dottor Marco Forti, psicoterapeuti specializzati in ambito cognitivo-comportamentale.

Lo sportello è curato da professionisti specializzati – i promotori del progetto – che nei giorni scorsi hanno inviato una relazione dell’attività svoltasi in questo primo anno: «Lo sportello ha registrato in questi mesi più di 30 contatti telefonici  – fanno sapere i due consulenti – di questi un terzo si è limitato alla sola richiesta telefonica di informazioni relative al servizio o alla domanda di pareri e indicazioni specialistiche. I rimanenti due terzi hanno usufruito compiutamente del pacchetto di 5 colloqui previsti dal servizio di consulenza, al termine del quale ai soggetti sono state fornite indicazioni in merito alle problematiche analizzate ed eventualmente indirizzati ai servizi di competenza presenti sul territorio. Nel merito, le richieste pervenuteci hanno riguardato sia soggetti individuali che coppie.  Pur avendo dato la precedenza agli utenti residenti nel territorio comunale,  lo Sportello si è fatto comunque carico di soddisfare le domande provenienti da residenti di comuni limitrofi».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 279 volte, 1 oggi)