GROTTAMMARE – Alla sua terza edizione, dopo una pausa, torna la rassegna artistica “Kursaal spazi aperti”, che vedrà cinque esposizioni,  dal 19 marzo al 13 giugno.

«La rassegna – spiega l’assessore alla Cultura Enrico Piergallini – ha due carratteristiche principali: la prima è quella di documentare le varie esperienze artistiche di persone che vivono o che comunque hanno un rapporto, una confidenza con il nostro territorio.  La seconda, politica, è quella di dare un segnale a quanto contrariamente si pensa, ovvero che l’arte è in crisi: ci sono esperienze che meritano attenzione.  La rassegna quindi, oltre che una valenza artistica, ha anche una valenza sociale».

Cinque sono gli appuntamenti al Kursaal, si parte venerdì 19 marzo alle 18 con l’esposizione di Bruno Bruglia e “Essere il viaggio”, con la testimonianza dei viaggi di Bruglia in varie parti del mondo, attraverso un centinaio di fotografie e,  per l’inaugurazione, anche di un video documentario. La mostra resterà aperta fino al 28 marzo.

Il secondo appuntamento è per il 16 aprile, fino al 25 aprile,con Franco Zacché che presenta degli acquerelli fra cui compare anche Grottammare, titolati “Forza della luce”. Zacché è un artista veneto, legato a Grottammare dalle vacanze che ogni anno lo portano in Riviera.

Terzo appuntamento con Tamara Aureli, il 14 maggio, con “L’oro e l’argento”. Le opere presentate sono in tecnica mista, sia per quanto riguarda i materiali utilizzati (l’artista utilizza molto i materiali metallici) sia per la profondità che porta l’opera a non essere una semplice tela piatta, ma un rilievo scintillante.

Il 28 maggio è la volta di Simona Annibali con “Alla luce di Rebora”, che tramite libera interpretazione pittorica di 15 tele riporta la poetica di Rebora, riportando con i colori ed i contrasti l’ermetismo del 900.

Ultimo appuntamento con Vincenzo Carboni e “Paesaggi e marine marchigiani”, il 13 giugno,  e la sua pittura figurativa naturalista, che rappresentano oltre che i colorati e morbidi paesaggi marchigiani anche figure di donna e nature morte.

Tutte le inaugurazioni, alla Sala Kursaal, sono per le 18, l’ingresso è gratuito. Gli orari di apertura mostra sono venerdì, sabato e domenica dalle 17 alle 20 per le prime quattro mostre e tutti i giorni dalle 17 alle 20 per l’ultima di Vincenzo Carboni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 565 volte, 1 oggi)