ASCOLI PICENO – Lo Stato ha finanziato con 72 milioni di euro, nell’ambito degli interventi per le aree depresse, i progetti di reindustrializzazione delle zone dove sono insediate la ex Sgl Carbon e la Manuli Rubber, ad Ascoli.

Questo quanto sostenuto dal presidente del Consiglio Comunale, nonché candidato consigliere regionale, Umberto Trenta, in occasione della conferenza stampa indetta nella giornata di ieri per presentare la visita nel Piceno del Ministro dello Sviluppo Economico Claudio Scajola. Scajola sarà ospitato nella sala consiliare del Comune di Folignano venerdì 19. Una visita che il sindacato Ugl aveva già contestato, facendo notare come il Ministro si sia mosso per il Piceno soltanto in due occasioni: nel 2009 prima delle elezioni amminsitrative ed ora quest’anno, alla vigilia delle regionali.

In ogni caso, secondo Trenta, il Governo avrebbe messo a disposizione 40 milioni per la Carbon, la cui spesa di bonifica del territorio si aggira secondo le stime proprio su quella cifra, e i restanti per la Manuli finalizzati al «ricollocamento degli operai in esubero, anche attraverso l’insediamento di nuove attività produttive nella stessa area, che seguiranno alla cessione di rami d’azienda da parte del gruppo Manuli» e per favorire l’attuazione di progetti di innovazione tecnologica da sviluppare in zona, fermando la delocalizazzione industriale in atto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 654 volte, 1 oggi)