SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il 15 marzo partirà la gara d’appalto per il primo intervento sull’area del futuro Parco Cerboni, un terreno donato alla cittadinanza dalla famiglia Cerboni-Rambelli, che consentirà di rendere maggiormente fruibile due ampi spazi pianeggianti, a monte (via Ustica) e a valle (Largo Lazio-Piazza Kolbe).
Sabato scorso, 13 marzo, si è tenuto un incontro presso la casetta di legno del parco Wojtyła, sede del comitato di quartiere Sant’Antonio, tra i cittadini, i rappresentanti dell’Amministrazione comunale e i tecnici della Pro.Mo.Ter (Progetto-Montagna-Territorio). L’assessore alle Politiche Ambientali Paolo Canducci, ha ricordato: «L’importo stanziato dalla Autorità di Bacino della Regione Marche di 156 mila euro è stato erogato per la messa in sicurezza del versante dal rischio idrogeologico. In futuro si potrà riqualificare l’arredo urbano».

Il dettaglio dei lavori è stato illustrato, con l’ausilio degli elaborati grafici, dall’agronomo Francesco Leporoni della ditta incaricata: «Oltre alla bonifica del territorio dalle essenze spontanee ed infestanti, saranno previste la rinaturalizzazione delle piante di ulivo esistenti, la messa in sicurezza con nuove piantumazioni di arbusti (ginestra, alloro, corbezzolo, lavanda, rosmarino, tamerice) e piante (acero campestre, frassino, bagolaro, albero di giuda), palificate doppie rinverdite, palizzate in legname con talee e staccionate in castagno a delimitare i sentieri e le aree. Altra azione importante sarà l’inserimento di canalette in legname e pietrame, drenaggi sub superficiali e il convogliamento delle acque meteoriche alla fognatura delle acque bianche esistenti a valle. Si presume che i tempi di realizzazione di tali opere di bio architettura del verde, possono essere stimati in 60 giorni».

Al termine dell’incontro è stato proposto di titolare una struttura del nuovo Parco in memoria di Ubaldo Ulissi, l’ingegnere prematuramente scomparso, uno dei primi a credere in quest’opera.

Il Presidente del Comitato di Quartiere, Giorgio Fede ha manifestato grande soddisfazione per questi lavori che sono un buon punto di partenza per il nuovo Parco Cerboni:«Il Comitato è disposto a fornire delle porte da calcio da collocare in via provvisoria, in attesa di ulteriori sistemazioni, al fine di creare un primo “avamposto” per il divertimento dei ragazzi della zona»

Per chi volesse collaborare con il comitato: info@quartieresantantonio.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 602 volte, 1 oggi)