in diretta

FENUCCI Non ho potuto vedere l’episodio del rigore, non so se era o meno, poco prima avevamo avuto una grande occasione e forse senza il rigore potevamo segnare solo su punizione. Ma non mi sembra che l’arbitro abbia condizionato l’esito della partita, non ho visto grandi errori arbitrali. Chiaro che la Samb nel primo tempo ci pressava, abbiamo avuto difficoltà poi nella ripresa siamo saliti. E’ una soddisfazione aver pareggiato qui contro una squadra così forte, ed è una soddisfazione essere, forse, l’unica squadra che tra andata e ritorno non ha perso con la Samb. La squadra è nata per un campionato intermedio, adesso puntiamo ai play-off. Il Riviera delle Palme mi porta bene: ricordo ancora nel 1995 questo campo, ci ho vinto come allenatore giocatore nel campionato di Eccellenza, spareggio Sangiorgese contro la Riviera Samb, poi con la Settempeda con Bucchi con Carboni contro il Sant’Elpidio, ci ho vinto con il Montegranaro… Il Riviera mi porta bene. Dedico la vittoria ai miei due figli. Il fallo di mano di Frulla in area? L’ho visto bene, era involontario. Non so se era rigore per la Jesina, ma l’arbitro non ha sfavorito la Samb in altre occasioni.

SPINA La sudditanza psicologica degli arbitri nei confronti della Samb – ironizza il presidente – Il primo tempo della Samb è stato ad altissimo livello tecnico ed agonistico, forse per questo c’è stato un calo nella ripresa con qualche sbavatura in difesa. Però gli episodi hanno inciso, il calcio di rigore ha inciso, tra l’altro quello di Frulla era evidente e in area di rigore netto, il nostro meglio che lo commento. Il rigore fischiato a D’Angelo non c’era, posso anche sbagliato, aveva le braccia strette al corpo. Forse ho visto un’altra partita rispetto a Fenucci. Io volevo dedicare la vittoria al pubblico e al nostro supertifoso Roberto perché così domenica prossima potevamo festeggiare la vittoria del campionato, invece dobbiamo andare a Senigallia senza Pulcini, Ogliari e D’Aniello. Martedì intanto presenteremo domanda al presidente federale per abbreviare la squalifica a Menichini, fino al 27 aprile.

BARTOLOMEI Abbiamo presentato questo progetto con il sindaco tramite un’azienda israeliana, il sindaco è stato bene impressionato di questo progetto. Il Comune si è impegnato a redigere una convenzione ventennale di cui abbiamo bisogno, e speriamo di festeggiare il 1° maggio la promozione e avviare già il giorno dopo i lavori, in modo da terminarli per fine settembre. Mercoledì presentiamo il progetto per la ditta di Como, poi insieme al Comune decideremo. Il Comune fa una convenzione con la Samb, e poi insieme esamineremo il miglior progetto. Anche il tema dell’energia alternativa è molto sentito nel Piceno in questi giorni, quindi ci accodiamo. L’idea di far vivere successivamente il Riviera delle Palme anche a livello commerciale e per eventi è un passo successivo, altrimenti lo stadio diventa un costo difficile da gestire.

PALLADINI Grosso primo tempo da parte nostra, poi un lieve calo nella ripresa e loro hanno avuto solo una occasione. Da dove mi trovavo non ho visto se fosse o meno rigore. Comunque è strano veder fischiato tre punizioni di fila… Pesano i tre squalificati, Oresti non l’ho schierato anche perché lui era diffidato. Dobbiamo pensare alla gara di Senigallia di mercoledì. Dispiace perché ai ragazzi avevo detto che stavamo inseguendo anche dei record, dispiace prendere gol su rigore per altro discutibile. Adesso abbiamo tre partite in una settimana, volevo far tirare la carretta a questa squadra ma adesso qualcuno, squalificato, sarà costretto al riposo obbligato. Natalini può giocare da difensore centrale al posto di Pulcini. Le altre hanno pareggiato e volevamo allungare. Di positivo c’è che nel primo tempo la squadra ha giocato forse bene come non mai quest’anno. Qualche errore l’abbiamo fatto, ma se pensiamo che questa squadra non deve sbagliare mai… Poi c’è stato anche un rigore per noi per un loro fallo di mano in area.

MENGO Non riusciamo mai a fare cinque vittorie di fila, ma un pareggio e quattro vittorie vanno bene. Il traguardo è vicino ma dobbiamo continuare a far punti. I record sono belli ma prima dobbiamo arrivare al traguardo, dispiace a noi difensori aver preso gol, ma per fortuna mercoledì abbiamo un’altra partita per recuperare. Sbagliare una volta ogni tanto ci può stare, se le squadre avversarie non tirano mai è difficile. La classifica è la stessa, adesso abbiamo Senigallia e la Vis, partite sulla carta abbordabili.

CHESSARI Ho toccato la conclusione del rigore, se era poco più alta l’avrei deviata. Dispiace come è andata la partita, gli arbitri vengono qui e sembra vogliano fare i protagonisti, non so come è stato dato il rigore. Il mio futuro? Io sto bene qui a San Benedetto, se la società mi vorrà confermare sarò ben contento. Questa è una piazza che ti fa sentire davvero giocatore in qualsiasi categoria.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.611 volte, 1 oggi)