SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Gli agenti di Polizia hanno arrestato nella tarda serata di sabato 14 marzo S. Nabil, 29enne pluripregiudicato di origine nordafricane, per rapina e inosservanza all’espulsione dal territorio nazionale, disposizione emessa dal Questore di Ascoli Piceno. Il soggetto, su disposizione della Procura della Repubblica di Ascoli Piceno, è stato rinchiuso presso il carcere di Marino del Tronto.

Erano da poco passate le 23 quando due volanti della Polizia, avvisate da una chiamata al 113 di un ragazzo diciannovenne di San Benedetto, intervenivano al Molo Sud per soccorrere lo stesso giovane. Il ragazzo, in via Amerigo Vespucci, lasciati poco prima i suoi amici, a bordo della sua auto, stava per fare rientro a casa, ma prima veniva raggiunto da un nordafricano che, armato di una pinza-tenaglia, lo rapinava di tutto il denaro in suo possesso. Raccolta la denuncia e la minuziosa descrizione dell’uomo fornita dal rapinato, agli agenti del Commissariato non c’è voluto molto per individuare e arrestare il rapinatore, anche se questi aveva cercato a più riprese di sfuggire alla cattura. Una volta fermato è stato condotto in Commissariato dove, da riscontri dattiloscopici, risultava la sua identità di clandestino.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 810 volte, 1 oggi)