SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Educare alla Prosocialità, affinché docenti, genitori e alunni si conoscano e comprendano meglio, valorizzando le diversità, aumentando la fiducia, promuovendo un apprendimento gratificante.
Sono gli ambiziosi obiettivi delle iniziative organizzate in collaborazione con il Comune da parte dei rappresentanti sambenedettesi dell’associazione Azione per un Mondo Unito, fra cui l’insegnante Anna Maria Colli, il sindacalista Giulio Grazioli e il funzionario Antonio Capriotti.
«Viviamo periodi in cui è forte l’emergenza educativa – afferma la professoressa Colli – scuola e famiglie vanno coinvolte in obiettivi comuni. Ai docenti spetta studiare per avere competenze psicopedagogiche sempre migliori, agli alunni va lo stimolo per un apprendimento gratificante, ai genitori va un ruolo di sinergia con i figli e gli insegnanti».
Ci sono tre iniziative in programma, collegate alla ormai tradizionale iniziativa di solidarietà Fiera di Primavera.
Mercoledì 17 marzo presso l’aula magna della Scuola Moretti dalle 16 e 30 alle 18 e 30 ci sarà l’incontro formativo per insegnanti “Comunicare il positivo”, tenuto dalla psicologa e psicoterapeuta Fiorella Monteduro, che poi dalle 21 alle 22 e 30 presso l’auditorium comunale terrà un piccolo seminario per genitori dal titolo “Quale benessere per i nostri figli nel mondo che cambia?”.
Sabato 8 maggio nella palestra scolastica della scuola Moretti invece si terrà l’incontro finale in cui i ragazzi che hanno partecipato alla “Fiera di Primavera” e i loro accompagnatori metteranno in pratica quanto imparato assieme allo psicologo Ezio Aceti e al gruppo di animatori Creatif di Bologna.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 528 volte, 1 oggi)