FOSSOMBRONE- Ogni tanto nel calcio, in ogni categoria, grazie a Dio raramente, accadono a volte delle tragedie: morti in campo o sugli spalti causate da malori. E’ successo domenica scorsa nella tribuna del Benedetti di Buggiano (PT), in occasione della partita valevole per la 28°giornata del campionato di Serie D Girone D tra Borgo a Buggiano e Bikkembergs Fossombrone (unica squadra marchigiana non inserita nel girone F di serie D ma nel girone centro nord, il D). Una normale contesa domenicale ha riservato un colpo di scena drammatico.
Infatti la gara è stata sospesa al 23´della ripresa quando dopo il gol del vantaggio ospite siglato su rigore da Marianeschi in tribuna il consigliere nonché speaker della squadra locale Roberto Luporini è stato colpito da un malore poi accertato come infarto. Sono accorsi in massa, dalle panchine, il medico sociale dei locali ed i volontari della Pubblica Assistenza AVIS di Borgo a Buggiano.
Sono giunti anche altri due mezzi di soccorso nel vano tentativo di rianimare lo sfortunato dirigente. Ma la situazione è apparsa subito grave e dopo poco si è accertato il decesso dello sfortunato dirigente. Le due squadre sono rimaste ferme a parlare col direttore di gara Bonavia di Portogruaro (Venezia), il quale dopo aver constatato la volontà di dirigenti e calciatori della squadra pistoiese di ritirarsi ha chiamato a sè i due capitani chiudendo l´incontro col triplice fischio. I giocatori della squadra locale capeggiati dal capitano Di Tommaso non se la sono dunque sentita giustamente di proseguire la gara. Il giorno dopo il giudice sportivo ha emesso il suo verdetto dando i tre punti a tavolino al Fossombrone, decisione questa da regolamento ineccepibile visto anche che la gara sospesa al 68′ vedeva la squadra pesarese in vantaggio e in superiorità numerica ma gli altri due provvedimenti sono stati alquanto severi: multa di 1000 euro alla squadra del Buggiano e addirittura un punto di penalizzazione.
Questa decisione seppur applicata secondo un regolamento inflessibile sembra quasi punire il gesto di fermarsi di fronte ad un pericolo o ad una tragedia accertata.
Intanto in questo girone D dove auguriamo al Bikkembergs Fossombrone attualmente quarto di ottenere i migliori risultati possibili, doveva tenersi nel turno infrasettimanale di mercoledì la 29°Giornata (10° di ritorno) ma tutte le partite sono state rinviate per neve. In testa al torneo vi è una squadra calcisticamente e anche come città molto importante : il Pisa che come la Samb la scorsa estate ha conosciuto il suo secondo fallimento (il primo era stato per Pisa e Samb nel 1994) con la caduta nei Dilettanti, in una categoria più alta dei rossoblu però, infatti i neroazzurri per meriti sportivi sono stati ripescati in Serie D. Questa dunque l’attuale classifica dopo la 28°Giornata di domenica scorsa: Pisa 59, Santarcangelo 51, Chioggia 50, Bikkembergs Fossombrone 49, Carpi 48, Rovigo 44, Russi 43, Rosignano 40, Castelfranco 39, Mezzolara 37, Cecina 35, Borgo a Buggiano * e Castellana 31, Adriese e Riccione 30, Pontedera 29, Ponsacco 28, Castel San Pietro 25, Boca Pietri 24, Castellarano 20.

*= 1 punto di penalizzazione

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 780 volte, 1 oggi)