GROTTAMMARE – Importante riconoscimento per il Grottammare, che per i meriti nell’organizzazione dell’attività calcistica del settore giovanile, riceverà una erogazione di fondi da parte della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno.

Il generoso contributo intende premiare l’impegno e la costanza nella promozione dell’attività sportiva e dei valori sociali ad essa connessi a favore del gran numero di bambini e ragazzi del vivaio biancoceleste.

La società intende ringraziare sentitamente la Fondazione ed in particolare il suo presidente Vincenzo Marini Marini per l’apprezzamento e la sensibilità dimostrate.

Non si conosce ancora l’ammontare della cifra e il modo di come essa verrà investita ma si presume che verrà usata sempre nell’ambito del settore giovanile.

Intanto la squadra di Del Moro che viene da tre sconfitte consecutive (sei nelle ultime 10 gare in cui è rimasta a secco di vittorie) ed è dodicesimaa (a pari punti con la Fulgor Maceratese) con un + 2 sulla Cingolana (che deve però recuperare una partita col Montegiorgio, recupero che è stato anch’esso rinviato per neve) e quindi sulla zona play out, si sta preparando per la delicata trasferta di Calcinelli dove sarà ospite di un lanciatissimo Real Metauro (che 6 turni fa fu battuta in casa dall’Urbino che gli interrupe una serie di 15 risultati utili consecutivi che oggi potevano essere 21 senza quel ko inatteso) reduce da 5 vittorie consecutive e attualmente quarto a pari punti con la Fermana del neo tecnico ex Grottammare Roberto Beni, subentrato a De Amicis in settimana.
La squadra biancoceleste spera davanti di recuperare Parma, mentre dietro dovrebbero essere ancora out Domanico tra i pali e Piemontese in qualità di terzino, Gli unici rientri certi sono quelli di Capriotti e  Marcatili reduci da un turno di squalifca rimediato dopo il ko di Montegranaro in cui furono entrambi espulsi. I rivieraschi subiscono gol ininterrottamente da ben 11 giornate ma il problema secondo il responsabile dell’area tecnica Aniello non è propriamente o solo legato alla difesa come i numeri farebbero banalmente pensare: «Non è un discorso prettamente difensivo ma anche il centrocampo ha le sue colpe visto che  in questo momento non fa filtro».

Arbitra Gianluca Fattori di Jesi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 887 volte, 1 oggi)