ASCOLI PICENO – A Roma presso il Ministero dello Sviluppo Economico si è svolto un nuovo incontro per la Manuli. Oltre all’azienda rappresentata da un suo dirigente, per la Provincia erano presenti il presidente Piero Celani e il dirigente del Servizio attività produttive dottor Domenico Vagnoni, mentre per il Comune di Ascoli sono intervenuti il vice Sindaco Gianni Silvestri e l’assessore al Lavoro Massimiliano Di Micco. Erano, inoltre, presenti la dottoressa Flavia Di Mario (incaricata di seguire i lavori dal direttore dell’Unità di Crisi del Ministero dottor Giampietro Castano), i rappresentanti nazionali e locali dei Sindacati sottoscrittori dell’accordo del novembre 24 e una delegazione RSU di lavoratori dello stabilimento piceno.
«Obiettivo di questo nuovo incontro – ha spiegato il Presidente Celani – era quello di esaminare la bozza del protocollo d’intesa per l’iter di reindustrializzazione, documento che sarà firmato entro un mese a Roma. La Provincia – ha evidenziato Celani- fungerà da “focal-point”, ossia farà da punto di riferimento dei soggetti interessati con il compito di raccogliere le proposte d’investimento, le informazioni, le azioni e le progettualità con l’impegno prioritario di ricollocare i lavoratori salvaguardo il patrimonio occupazionale e professionale dell’azienda.»
L’azienda da parte sua si impegna a fare attività di scouting per la ricerca di imprese interessate ad investire ed a partecipare attivamente al processo di riutilizzo di quella parte del sito industriale dismesso. Il Ministero dello Sviluppo economico promuoverà interventi di rilancio del sito a livello nazionale

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 493 volte, 1 oggi)