TERAMO – Riduzione delle emissioni di CO2 e aumento delle fonti rinnovabili, per arrivare entro il 2010 ad un risparmio energetico del 20%. I 47 Comuni del teramano aderiscono all’iniziativa della Commissione Europea in tema di politiche ambientali, sottoscrivendo un apposito “Patto dei Sinbdaci”.

La cerimonia si terrà sabato 13 marzo alla presenza del rappresentante europeo Pedro Ballesteros Torres (responsabile della Direzione Energia e Trasporti della Commissione Europea e del progetto “Patto dei Sindaci”) e davanti ai sindaci baby del territorio, quali rappresentanti dei diritti delle future generazioni.

Il patto non è un semplice “manifesto” ambientale: impegna le amministrazioni locali a raggiungere una serie di risultati entro il 2020 e, a chi aderisce, offre l’opportunità di utilizzare i finanziamenti della Banca Europea per realizzare le azioni e progetti congruenti con l’obiettivo.
«Abbiamo voluto dare una forma solenne alla firma proprio per sottolineare il valore che la Provincia attribuisce a questo programma di sviluppo sostenibile – ha affermato l’assessore all’Ambiente Francesco Marconi – e per ribadire la nostra intenzione di supportare i Comuni in questo percorso. La Provincia, insieme ai Comuni, si impegnerà due volte: davanti all’Europa e davanti ai rappresentanti delle generazioni future, i sindaci baby».

Gli impegni del Patto saranno calati nelle realtà locali attraverso un Piano di azione che dovrà essere adottato dai Consigli Comunali.
Impegni e progetti da attuare saranno illustrati sabato da Pedro Ballesteros Torres, che avrà modo di raccontare cosa si sta facendo negli altri Paesi europei.
La Provincia di Teramo è fra le cinque in Italia accreditata dall’Unione Europea quale “struttura tecnica di supporto”: affiancherà i Comuni nel percorso di ratifica e attuazione del Patto stesso, garantendo sostegno e coordinamento alle municipalità aderenti; collaborazione tecnica nella definizione del Piano, strategia finanziaria per la sua realizzazione e sensibilizzazione delle cittadinanze per un proficuo coinvolgimento di tutte le parti interessate.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 494 volte, 1 oggi)