JESI – Domenica scorsa 750 cicloamatori si sono dati appuntamento a Jesi per la quinta edizione della Fondo Valli dell’Esino, gara di apertura del circuito Marche Marathon e valida anche come prova del Campionato del Mondo Amatour e seconda prova del campionato italiano di Fondo Udace. Due i percorsi di gara, con il Medio Fondo che ha visto a metà prova la fuga a due di Emanuele Alesiani (Petritoli Bike) e Wladimiro D’Ascenzo (Melania).

I due procedono di pari passo fino alla salita di Castelbellino, dove D’Ascenzo, che taglierà per primo il traguardo, stacca Alesiani. Ad inseguire il gruppo compatto, guidato dalla Cicli Copparo. Nella gara del Fondo, successo del pescarese Paolo Di Leonardo (New Limits Studio Moda), promotore di una fuga a quattro con Maurizio Caporaletti (Valenti Team), Giuseppe Navedoro (Leonessa Takler) e Serghey Micailovski (Mtb Durantini).

I fuggitivi restano insieme fin quasi alla fine, quando Caporaletti, seguito da Navedoro, cede, lasciando al comando gli altri due, con Di Leonardo che allunga sul compagno andando a vincere. Premiata, oltre ai primi cinque ciclisti di ogni categoria e i tre assoluti, maschili e femminili, anche la società Mobili Rimini, a cui è stato assegnato il Primo Memorial Leonello Ronchetti, indimenticato assessore comunale di Monsano e Jesi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 325 volte, 1 oggi)