SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Pioggia e temperatura bassa danno il bentornato al lavoro ai rossoblu.

Un martedì con tutti i calciatori a disposizione ad eccezione di Ivan D’Angelo che deve recuperare dall’infortunio alla caviglia di domenica.

Dopo un breve riscaldamento, solita divisione in due gruppi, che hanno comunque svolto lo stesso tipo di lavoro. L’allenamento di martedì ha concentrato gli sforzi dei ragazzi sulla velocità intervallando gli esercizi con delle mini-partite per alleggerire la muscolatura.

Muscoli mostrati ancora una volta nella gara di domenica contro il Montegiorgio dove la Samb ha dominato fin dai primi minuti di gioco dimostrando di essere una squadra compatta e difficile da battere. Ancora una volta i ragazzi di Palladini e Chimenti hanno segnato su azione di calcio d’angolo ed ancora una volta il marcatore è stato Pulcini che raggiunge quota sei gol, suo record personale. Spesso negli allenamenti queste situazioni sono ripetute e provate allo scopo di cogliere comunque di sorpresa l’avversario di turno.

Come contro l’Urbino, gli under fanno ancora la differenza. Dopo l’ottima prestazione casalinga degli esterni di difesa Nicolosi e Natalini, contro i calzaturieri hanno lasciato il segno, e che segno, D’Angelo e Biancucci, con due reti di pregevole fattura: il primo di testa ed il secondo con una grande azione personale.

TUTTI A SCUOLA. I rossoblu, aderendo al progetto “I valori scendono in campo” , saranno ospiti nelle scuole del circondario. Per l’occasione i primi coinvolti nell’iniziativa saranno Ogliari, Pulcini e Marzeglia. Mercoledì 10 dalle ore 11, più di cento alunni delle quinte classi della direzione didattica di Centobuchi assisteranno alle lezioni con i giocatori della Samb ed un altro ospite speciale, Paolo Beni, una delle vecchie glorie rossoblu.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 883 volte, 1 oggi)