ASCOLI PICENO – Girano spacciandosi per assistenti sociali ma non lo sono.

L’amministrazione comunale di Ascoli, in una nota, riferisce di aver ricevuto segnalazioni di alcuni cittadini che denunciano la presenza in giro di persone che spacciandosi per assistenti sociali cercano di raggirare le persone.

In questi giorni due assistenti addetti del Comune stanno effettuando delle visite domiciliari all’incirca in 150 abitazioni cittadine, per verificare l’esistenza o meno delle condizioni che possano favorire il ricevimento di un “assegno di cura” finanziato dalla Regione Marche con il contributo dei Comuni che fanno parte dell’Ambito Territoriale numero 22.

Il Comune avvisa in precedenza le famiglie per fissare gli appuntamenti.

«Attenzione e prudenza – scrive in una nota l’amministrazione comunale – nell’aprire la porta a sconosciuti e qualora si presentino come incaricati del Comune devono esibire un documento di riconoscimento con la qualifica e in caso di dubbio contattare subito il Comune»

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 438 volte, 1 oggi)