SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sinistra Ecologia e Libertà tramite il suo candidato piceno al consiglio regionale Giorgio Mancini rinnova l’invito alla sobrietà nelle spese per la campagna elettorale e chiede trasparenza sulle fonti di finanziamento.

«Rinnoviamo l’appello a rendere pubbliche le fonti di finanziamento della campagna elettorale, perché i cittadini siano in grado di valutare appieno il grado di autonomia ed indipendenza dai potentati e gruppi economici di ciascun candidato», si legge in una nota del circolo sambenedettese del movimento politico Vendoliano.

E ancora: «Per quello che ci riguarda Sinistra Ecologia e Libertà non gode di finanziamenti elettorali né pubblici, né privati. La nostra campagna elettorale è completamente autofinanziata. Riteniamo fondamentale trasmettere un messaggio di sobrietà e moralità anche nel modo di fare la campagna elettorale, senza spese faraoniche e privilegiando l’incontro e il colloquio diretto con i cittadini. Per questo saremo presenti ciclicamente nei quartieri della nostra città, con gazebo e tavolini dove tutti i cittadini potranno conoscere il nostro candidato e le nostre idee e programmi».

Mancini, poi, sostiene che il suo invito alla trasparenza sui finanziamenti fatto alcuni giorni fa sia rimasto inascoltato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 591 volte, 1 oggi)