SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Massimo Rossi, candidato governatore per le sinistre, afferma in occasione dell’8 marzo. «Le lotte di questi anni delle donne hanno indubbiamente portato ad un processo che ha permesso loro arrivare a ricoprire ruoli impensabili fino a 50 anni fa. Ma comunque a pagare le politiche sociali neoliberiste e l’attuale gravissima crisi economica, spesso sono proprio le donne. I tagli al welfare, il crescente precariato, una legislazione del lavoro tesa sempre più a ridurre i diritti sociali, vede le donne tra i soggetti che più di altri pagano le conseguenze di tali sciagurate scelte».

Per Rossi «non ci sarà effettiva parità, al di la delle quote e delle riserve, finché non cambieranno le logiche di potere».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 410 volte, 1 oggi)