SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Riconvertire l’economia attraverso l’ecologia». Questo il concetto portato avanti dall’assessore all’Ambiente Paolo Canducci, nella sua veste di candidato al consiglio regionale nella lista dei Verdi, alleata del governatore uscente Gian Mario Spacca.
Lo slogan del Sole che Ride per questa campagna elettorale sarà “Ecologia, economia e lavoro”. I candidati piceno oltre a Canducci sono Rosa Cardi di Acquasanta, Andrea Cavucci di Ascoli, Giuseppe Laurenzi di Comunanza, Luciano Spinozzi di Stella di Monsampolo e l’italiana di origini iraniane Zandi Sedighi Fatemeh.
Canducci ha sottolineato i positivi risultati della Provincia di Ascoli dal punto di vista della produzione di energia alternativa e agricoltura biologica.

Provincia che, con l’amministrazione guidata dal rifondarolo Massimo Rossi, ha visto anche i Verdi nella coalizione di governo, spaccata poi negli ultimi mesi con il Sole che Ride che ha appoggiato il Pd e il centrosinistra.
Tornando a quanto affermato da Canducci:
«Bisogna che il Piceno riparta dalle nuove energie e dall’agricoltura biologica, così potremmo lottare contro la crisi occupazionale. Basta con gli imprenditori che investono solo sulla scorta di incentivi e poi se ne vanno».
L’iraniana Fatemeh è una candidatura dal valore simbolico transnazionale. Con il suo appoggio ai Verdi vuole dire anche il suo no agli sviluppi nucleari della sua terra d’origine.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 440 volte, 1 oggi)