ASCOLI PICENO – Anticipare l’incontro dei giovani col mondo del lavoro, per conoscerlo più da vicino e fare la scelta professionale migliore per il futuro. Con questo scopo ha preso il via venerdì 5 marzo Itinera, il progetto con le scuole della Provincia di Ascoli Piceno, che è stato presentato nella mattinata di giovedì all’Istituto Tecnico Agrario “Ulpiani” di Ascoli Piceno.

Si tratta di una novità in materia di orientamento scolastico e professionale che si rivolge a oltre 300 allievi delle classi III e IV di cinque scuole superiori. I primi ad essere coinvolti saranno gli studenti dell’Istituto Alberghiero “Buscemi” di San Benedetto, poi a seguire quelli dell’Istututo d’Arte statale “Licini” e degli Istituti tecnici Agrario “Ulpiani”, Industriale “Fermi” di Ascoli e dell’Itc “Capriotti” di San Benedetto.

L’obiettivo è quello di garantire loro un’alternanza scuola-lavoro che li renda più consapevoli e preparati rispetto al mondo a cui dovranno affacciarsi. Il tutto suddiviso in due fasi: una parte in aula e novità assoluta, dei mini master formativi in azienda, che termineranno con la fine dell’anno scolastico.
«Per quest’anno il progetto ha carattere sperimentale, nella quantità e non nella qualità – ha spiegato Roberto Morello, presidente della Selecta Group, che gestirà le attività di orientamento – ma dal prossimo anno coinvolgerà un maggior numero di istituti scolastici e allievi. Nel progettare le varie fasi dell’intervento il riferimento costante sono stati gli studenti: tutte le attività sono state costruite sulle loro esigenze e codificate con il loro linguaggio».

Soddisfatta la preside dell’Istituto Capriotti, Elisa Vita: «E’ essenziale che impresa, artigianato e camera di commercio sostengano i ragazzi del territorio piceno. La provincia di Ascoli si è scollata dal sistema-scuola, non comprendendo che proprio da questa dipende il futuro della società».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 388 volte, 1 oggi)