SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un Auditorium Tebaldini affollatissimo. Sabato 27 febbraio infatti si è tenuto l’incontro “Vita agli anni“. Dopo l’introduzione dell’assessore Loredana Emili sul tema “La promozione del futuro nell’età anziana”, il geriatra Domenico Sabatini ha svolto un’interessante relazione, corredata da suggestive immagini, per spiegare come la terza e la quarta età possano trasformarsi dal “tempo del riposo”, come viene comunemente inteso, in un’occasione di “tempo liberato” per dare spazio a tutte quelle attività che nella vita lavorativa non hanno modo di esprimersi.

Si è proseguito poi con le relazioni dei rappresentanti di alcune delle realtà che operano nel nostro territorio con la finalità di organizzare momenti aggregativi per gli anziani (Università per il tempo libero, Movimento italiano casalinghe, Ancescao, Centro ricreativo “Disco Verde” e altre). Ognuno ha illustrato l’impegno della propria organizzazione per gli anziani, le problematiche affrontate, i risultati ottenuti.

Particolarmente toccante l’intervento di Carlo Cameli, 88 anni, in rappresentanza del Centro per la terza età “Primavera”, che ha mostrato in un video di qualche minuto le fasi salienti della sua vita ricordando alcuni episodi, a metà tra il drammatico e il comico (come spesso accade in questi frangenti della vita), vissuti durante la guerra. Mario Palanca, funzionario comunale, ha infine illustrato, sempre con l’ausilio di immagini relative alle esperienze degli anni passati, quanto fa il Comune per gli anziani che desiderano trascorrere qualche settimana in montagna o alla terme.

Gran finale, con risate, grazie al teatro in vernacolo di Vittoria Giuliani che ha preceduto un graditissimo aperitivo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 210 volte, 1 oggi)