MARTINSICURO – «Per combattere efficacemente il disagio giovanile è essenziale un servizio di assistenza psicologica nelle scuole»: Mauro Paci, capogruppo di opposizione del Pd, torna a riproporre all’assessore Monti l’ingresso nelle scuole di Martinsicuro e Villa Rosa di uno psicologo che abbia il compito di segnalare la presenza di eventuali problematiche di carattere sociale tra i ragazzi. Sul tema il consigliere di minoranza aveva circa un anno fa già proposto alla maggioranza Di Salvatore di prendere in considerazione l’istituzione del servizio, attraverso un documento portato in Consiglio comunale sul problema della tossicodipendenza e sui possibili interventi per affrontarlo.

«Sono favorevole al servizio di consulenza psicologica istituito a Villa Rosa – ha affermato Paci – ma credo che per essere davvero efficace debba essere integrato con la presenza costante tra i ragazzi di figure qualificate che ne raccolgano tempestivamente gli eventuali disagi. Non tutti coloro che hanno un problema infatti, soprattutto nell’età adolescenziale, hanno la consapevolezza o la voglia di rivolgersi spontaneamente ad uno Sportello di ascolto».

Paci a riguardo fa riferimento anche all’apposita legge del 23 gennaio 2004 con cui la Regione Abruzzo aveva all’epoca disciplinato l’istituzione del servizio su base provinciale, con la possibilità per le scuole di avviare convenzioni con psicologi specializzati per tutta la durata dell’anno scolastico.

«Sarebbe un modo – conclude Paci – per prevenire o affrontare in maniera efficace l’insorgere di difficoltà relazionali che possono portare poi alla tossicodipendenza, un problema con cui la nostra città si trova molto spesso a doversi confrontare».

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 479 volte, 1 oggi)