COLONNELLA – «Il futuro dei 700 lavoratori Atr è legato ad ipotesi che sono attualmente tutte da verificare». L’Ugl esprime forti riserve su un veloce esito positivo del progetto di vendita Atr.

«A seguito dell’incontro del 2 marzo al Ministero del Lavoro – si legge in una nota – i lavoratori Mml e Itca rientreranno in Atr, sottoposta ad amministrazione straordinaria, e quindi godranno della Cassa integrazione guadagni straordinaria».

Il sindacato, in considerazione del fatto che dalla pubblicazione del bando internazionale di vendita dell’azienda di Colonnella alla eventuale scelta del compratore intercorrerà un periodo di tempo di almeno 75 giorni, esprime «forti riserve su un veloce esito positivo della ipotesi di vendita Atr e preoccupazione sul  decollo effettivo del Polo del Carbonio di Colonnella».

«Certamente – conclude la nota – la manifestazione di interesse che il Commissario ministeriale ha registrato per l’acquisizione del complesso Atr lasciano aperta qualche speranza, ma intanto al Ministero del Lavoro abbiamo dovuto prendere atto dell’uscita irrevocabile di Mml e Itca dal sito Atr, con il conseguente taglio di 350 posti di lavoro».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 461 volte, 1 oggi)