SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I giovani sambenedettesi vanno sempre più alla conquista di posti al sole nell’universo lavorativo nazionale. E’ il caso di Matteo Neroni, giovane architetto rivierasco che ha già al suo attivo parecchi successi in campo professionale tanto da essere stato chiamato in veste di relatore all’interno delle giornate di orientamento organizzate dall’Università di Camerino sul tema “Giovani + Università = Lavoro”.

Gli incontri consistevano in alcune conferenze in contemporanea su diversi temi: dall’architettura, alla biologia, alla matematica e altro ancora. «Sono stato invitato – ha detto l’architetto Neroni – ad esporre la mia esperienza sia in campo accademico che in campo professionale, un’esperienza maturata negli ultimi anni e in più ho esposto alcuni dei miei progetti più importanti sviluppati in questi primi anni di professione in veste di designer. Ho trattato di product design (cucine, arredo, complementi), yacht design (alcune imbarcazioni tra le quali una vincitrice dei Lucky Strike designer award della fondazione Lowey), e progetti di interior design in via di realizzazione nelle nostre zone. Inoltre, ho esposto la mia idea sul design e sull’architettura oggi in Italia e nel mondo, e che ruolo possono ricoprire i giovani in un mondo cosi complesso e camaleontico. Su questo tema – ha proseguito Neroni – mi sono soffermato parlando di come i giovani oggi possano fare la voce grossa su queste tematiche, di come le tecnologie ci vengano incontro e di come l’ostinazione e la perseveranza possano portare a grandi successi, anche se non si vive in una grossa metropoli. La voglia di rischiare e lo spirito d’avventura, condite da una buona dose di conoscenze tecniche, tecnologiche e umanistiche, possano dare grandi opportunità».

Matteo Neroni è giovanissimo, essendo nato il 24 luglio 1985 a San Benedetto del Tronto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 886 volte, 1 oggi)