MILANO – “«Dopo la vittoria a favore del Made in Italy sull’estensione per altri 15 mesi dei dazi antidumping sulle scarpe in arrivo da Cina e Vietnam, il Governo si appresta a vincere un’altra battaglia per il sostegno all’industria calzaturiera e quindi alle Marche». Lo ha detto al Micam (Fiera della Calzatura) il candidato governatore del Pdl Erminio Marinelli.

«In questi giorni ho avuto colloqui con i tecnici del Ministero dello Sviluppo e con quelli del Ministero del Commercio Estero – prosegue Marinelli – e c’è ottimismo per l’accoglimento in sede europea della proposta del viceministro Urso sulla eliminazione dei dazi sulle materie prime in ingresso: soprattutto di cuoio e pellami. Oggi i nostri imprenditori pagano oltre il 5% in più per le materie prime importate, quindi questa concessione è fondamentale perché avrebbe un effetto immediato di riduzione dei costi alle imprese».
Poi Marinelli cita il viceministro Urso il quale ha dichiarato lo scorso 22 febbraio che servono misure urgenti per il comparto e ha fatto riferimento proprio all’economia marchigiana citando i prezzi dei pellami e del legno che con questa misura costerebbero fino al 7% in meno.

Poi riferendosi al governatore uscente Gian Mario Spacca afferma: «Propone riduzioni all’Irap, incentivi, sostegno. Ma cos’ha fatto negli ultimi cinque anni o nel 2009 mentre le nostre piccole e medie imprese sono fallite del 33% in più rispetto alla media italiana? A sostegno del credito ha speso poco più che per lo spot elettorale con Dustin Hoffman».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 454 volte, 1 oggi)