SAN BENEDETTO – Uno scivolo rotto sul quale salendo i bambini rischiano di farsi molto male, una staccionata divelta con legni acuminati gettati a terra, vetri rotti e rifiuti vari disseminati un po’ ovunque. I giardini pubblici con i giochi nel cuore di San Benedetto si mostrano nella loro veste più logora alle decine di bambini che affollano i loro spazi in un tiepido pomeriggio di fine febbraio. Colpa dei vandali.
E se i piccoli si divertono nella Bambinopoli noncuranti delle insidie che li circondano, molti dei genitori presenti non riescono a celare malumore e disappunto per la mancanza di manutenzione.

Sulla pedana dello scivolo mancano due tavole, motivo per cui i bambini una volta saliti devono camminare con attenzione per non rischiare di cadere sotto. Poco distante la staccionata di una recinzione è rotta, e quello che resta dei paletti è gettato a terra, tra legni acuminati e vetri rotti. Nel parco può capitare infatti che qualcuno si rechi nottetempo a fare bagordi, lasciando poi tutto intorno i resti di quanto consumato: bottiglie vuote (integre quando va bene, in pezzi quando va male), cartacce, cicche, rifiuti di varia natura.

Lo scenario non è dei più edificanti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.273 volte, 1 oggi)