CENTOBUCHI-RECANATESE 1-1 (0-0 nel 1°T.)

CENTOBUCHI: Franchi, Pesce (91), Mozzoni (89), Ianni, D’Addazio, Frinconi (90), Cesani (88) , Polenta (88) (75′ Adorante), Pirelli (90) (87′ Valente 90), Bifini, Di Venanzio (75′ Marzocchella). A disposizione: Cinquegrana (90), Angelini (92),  Balestra (90), Stangoni (91). Allenatore: Attilio Piccioni
RECANATESE: Canaletti, Patrizi, Ristè, Fermani, Siroti, Salvatelli, Moretti (81′ Zannini), Ionni (72′ Bosco), Pica, Garcia, Voinea (85′ Pericolo). A disposizione: Loris Cantarini, Di Marino, Luca Cantarini, Sbarbati. Allenatore: Paolo Siroti (in panchina ha guidato la squadra giallorossa Stefano Baldoni).
Arbitro: Tasarti di Teramo.
Reti: 47′ Pirelli (C) (forse autorete di un difensore giallorosso), 65′ Garcia (R).
Ammoniti: Pirelli (C), Pericolo (R).
Angoli:1-3.
Recuperi: 2’+4′.
Spettatori: 250 circa di cui 30 circa  quelli provenienti da Recanati (Mc)

MONTEPRANDONE- Terzo risultato utile consecutivo per il Centobuchi che dopo il pari di Casoli e la vittoria nel recupero di Montecchio ha impattato 1-1 (stesso risultato dell’andata al Tubaldi di  Recanati) con la Recanatese (miglior difesa del torneo assieme al Trivento con soli 14 gol incassati).

Sarebbe un buon pari considerando che i biancocelesti hanno sostenuto tre partite in sette giorni quasi con la stessa identica formazione, se non ci fossero i cattivi risultati provenienti dagli altri campi dove erano impegnate le dirette concorrenti alla salvezza: primo fra tutti il Luco Canistro che battendo tra le mura amiche con una inattesa quaterna l’ex capolista Santegidiese (ora scavalcata da L’Aquila e agganciata dall’Atessa) ha superato i monteprandonesi di 2 punti in classifica, lasciandoli in zona play out, successi anche per Miglianico che ha piegato l’Agnonese, per il Morro d’Oro che ha espugnato Sant’Elpidio e per la Renato Curi Angolana che ha vinto a Trivento.
Piccioni ha ripetuto la stessa formazione iniziale di Montecchio con la sola inversione di posizioni tra i terzini Pesce (oggi schierato a destra) e Mozzoni (oggi schierato a sinistra). Al vantaggio dei locali ad inizio ripresa firmato dal solito Pirelli (ma sul suo tiro sporcato c’è stata una netta e decisiva deviazione di un difensore giallorosso) giunto all’8° centro stagionale (se il gol gli sarà assegnato, già autore del gol del pari a Casoli e di una tripletta a Montecchio), ha risposto per gli ospiti Pablo Garcia (al terzo centro stagionale).
La Cronaca: Gara combattuta ma molto corretta (i due soli ammoniti ne sono una valida prova). Lunga fase di studio ad inizio gara con le due squadre che hanno badato soprattutto a non farsi del male.
Al 19′ Bifini dalla destra raccoglieva la sfera dopo una mischia e provava una conclusione a botta sicura da fuori che veniva però rimpallata dalla difesa ospite.
Al 23′ cross dalla sinistra di Mozzoni per l’accorrente Pirelli che agganciava in area e tentava la battuta al volo con sfera che terminava alta sopra la traversa.
Due minuti dopo risposta dei giallorossi con una conclusione da fuori area di Moretti che veniva bloccata a terra da Franchi.
Al 35′ Pica (capocannoniere giallorosso con 6 reti all’attivo) servito in area concludeva su Franchi in uscita ma sulla linea salvava provvidenzialmente Mozzoni, proprio mentre la sfera si stava infilando in rete vicino al palo sinistro.
In apertura di ripresa esattamente al minuto 47′ sul primo e unico tiro dalla bandierina in favore dei biancocelesti arrivava il gol del vantaggio, quando dopo una mischia in area c’era un tentativo di tiro sotto misura di Pirelli che veniva deviato in rete in maniera decisiva da un difensore ospite.
Il Centobuchi cominciava a sentire la stanchezza accumulata nel turno infrasettimanale e la Recanatese cresceva e la sua reazione allo svantaggio era immediata: al 49′ conclusione in area di Garcia deviata in corner. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina, Pica di testa sfiorava il palo destro.
Poi al 65′ giungeva il pari ospite: su un cross dalla destra di Moretti il pallone giungeva nella zona di Pica e Garcia con quest’ultimo che anticipava di testa il compagno di reparto sorprendendo un non impeccabile Franchi con palla che si infilava nell’angolo destro.
All’80’ su un altro cross dalla destra di Moretti la sfera veniva ciccata da una selva di gambe e giungeva sempre nell’area piccola, al nuovo entrato Bosco il cui tentativo di conclusione era respinto da Franchi a piedi uniti in uscita.
Un minuto dopo mischia in area biancoceleste e pericolosissima conclusione in girata di Garcia che sfiorava il palo destro.
Il Centobuchi resisteva e portava in porto un importante punto.
Ora la squadra di Piccioni al suo primo pareggio interno stagionale (quarto complessivo),  è sempre  in zona play out,  tredicesima a -2 dal Luco Canistro e con un +2 sulla coppia Miglianico e Morro d’Oro e +5 sulla Renato Curi. E domenica i monteprandonesi faranno visita a L’Aquila che rifilando una cinquina a domicilio al povero Real Montecchio (ormai quasi spacciato anche dalla possibilità dei play out cosiccome l’Elpidiense) e sfruttando il passo falso della Santegidiese è tornata in vetta alla classifica.
Mentre la squadra del giocatore-allenatore Paolo Siroti (oggi in campo e sostituito in panchina dal suo vice Baldoni) rimane nona con un +4 sulla zona play out. Domenica prossima i giallorossi ospiteranno l’Atletico Trivento reduce dall’inatteso e già citato ko interno con l’Angolana.

Risultati 24°Giornata (7°di ritorno) campionato di Serie D Girone F :
Atletico Trivento-Renato Curi Angolana 0-1, Centobuchi-Recanatese 1-1 , Chieti-Bojano 2-0 , Civitanovese-Atessa Val di Sangro  1-1, Elpidiense Cascinare-Morro d’oro 0-1 , Luco Canistro-Santegidiese 4-0, Miglianico-Olympia Agnonese 3-1 , Nuovo Campobasso-Casoli 1-1 , Real Montecchio-L’Aquila 0-5 .

LA CLASSIFICA: L’Aquila 46, Atessa Val di Sangro e Santegidiese 45, Civitanovese 44 Chieti 42, , Atletico Trivento * 41, Olympia Agnonese 38, Nuovo Campobasso 36 ,  Recanatese * 32, Bojano **  31, Casoli # e Luco Canistro  30, Centobuchi 28, Miglianico e Morro d’Oro 26, Renato Curi Angolana 23, Elpidiense Cascinare 12, Real Montecchio # 9.
**= 2 punti di penalizzazione
*= 1 punto di penalizzazione.
# =1 gara da recuperare.

Prossimo turno domenica 25°Giornata (8°di ritorno) 7 marzo 2010 ore 14:30:

Atessa Val di Sangro-Chieti, Bojano-Elpidiense Cascinare, Casoli-Luco Canistro, L’Aquila-Centobuchi, Morro d ‘Oro-Nuovo Campobasso, Olympia Agnonese-Civitanovese, Recanatese-Atletico Trivento, Renato Curi Angolana-Miglianico, Santegidiese-Real Montecchio.

In sala stampa sono intervenuti il mister Attilio Piccioni per i locali e il direttore sportivo Daniele Gianfelici per gli ospiti.

Ecco le parole dei due:

Piccioni : « Pareggio complica le cose? No non complica affatto è un pareggio giusto e ottenuto dopo aver affrontato la terza partita in sette giorni cosa non facile per chi gioca a calcio. Noi dovremo lottare fino alla fine per ottenere la salvezza molti non lo sanno o non lo vogliono capire, noi lo sappiamo e la situazione non cambia oggi con i risultati provenienti dagli altri campi e ne sarebbe cambiata se avessimo vinto e gli altri avessero perso. si nella ripresa siamo calati e la Recanatese ha avuto un discreto dominio territoriale ma ripeto chi gioca a calcio sa che giocare 2 gare nello spazio di 4 giorni è faticoso soprattutto se giochi quasi con gli stessi elementi senza poter fare turn over ».

Gianfelici : « Alla fine del primo tempo e ad inizio ripresa meglio noi. Il pari ci sta stretto. abbiamo subito lo svantaggio ma poi dopo una serie di buone occasioni non concretizzate, Garcia ha ristabilito la parità. Il nostro obiettivo è la salvezza e saremo tranquilli solo quando saremo a quota 42 punti. Questo torneo è difficile per tutti, una bagarre, una lotta per tutti per chi punta alla salezza tranquilla,  per chi vuole arrivare alla promozione, per chi ai play off e per chi vuole evitare i play out o raggiungerli evitando la retrocessione diretta».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 902 volte, 1 oggi)