Futura-Porto d’Ascoli 4-2

FUTURA (4-3-3): Belgrado, Verducci, Minafò, Centanni, Grifi, Marconi, Ciuccarelli, Conte (82’ Monachesi), Agostini, Brilli (58’ Massucci), Fiumaroli (79’ Bagalini).

A disposizione: Vallesi, Massetti, Pagliarini. Allenatore: Franchellucci

PORTO D’ASCOLI (4-3-3): Santarelli, Cipolloni (86’Marchegiani), Fiorino, Narcisi, Catalini, Nespeca (40’ Massei), Mercatili (61’Pelliccioni), Mattioli, Iozzi, Cavazzini, Semini.

A disposizione: Piunti, Mangiola,  Pallottini, Malizia. Allenatore: Grilli

ARBITRO: Petrini di Macerata

MARCATORI: 12’ Agostini, 14’ Cavazzini, 28’ Fiumaroli, 34’ Cavazzini, 42’ Agostini rig. 85’ Massucci.

CAPODARCO DI FERMO – Terza sconfitta consecutiva per gli uomini di mister Grilli che vedono complicarsi il cammino verso la salvezza diretta. Nonostante ciò il Porto d’Ascoli ha mostrato di saper reagire contro la Futura recuperando per ben due volte lo svantaggio lasciando poi ai padroni di casa l’intero bottino.

Piede sull’acceleratore per i biancocelesti che all’8’ vanno vicino al gol: lancio lungo di Semini, esce Belgrado dalla sua area stoppando la palla di petto senza mantenerne il controllo, si avventa il giovane Iozzi che di astuzia tenta un pallonetto terminato alto.

Doccia fredda al 12’ quando la Futura passa in vantaggio: cross di Fiumaroli, testa di Agostini. Trascorrono due minuti e gli ospiti pareggiano: traversone di Semini, aggancia Cavazzini sulla destra, entra in area delineando un eccepibile diagonale alle spalle di Belgrado.

La Futura preme e al 19’ Ciuccarelli in velocità dal limiter spara alto. Ancora al 21’ Brilli approfittando di un errore difensivo manda la sfera sul palo e al 25’ Agostini in area colpisce di nuovo il palo, la palla torna in gioco con Narcisi svelto a spazzare.

Ma nulla può al 28’ quando Fiumaroli, dopo un’azione in contropiede, prepara un tiro che Santarelli poco fuori dai pali riesce a parare quando la sfera aveva oltrepassato la linea di porta. Il Porto d’Ascoli riaffila gli scarpini al 34’ riportando il risultato in parità: cross di Cipolloni per Cavazzini appostato sulla corsia di sinistra, temporeggia, salta l’avversario e colpisce Belgrado sul primo palo. Al 42’ giunge il vantaggio della Futura: l’arbitro vede una trattenuta di Cipolloni su Agostini, assegna il penalty. Dal dischetto lo stesso Agostini realizza.

Nella ripresa le squadre lottano con minore intensità rispetto al primo tempo tanto da registrare solo il quarto gol della Futura all’85’ con Massucci che approfitta di una palla persa da Massei a centrocampo e infilata alle spalle di Santarelli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 886 volte, 1 oggi)