scritte in tempo reale

SPINA Una partita in meno con un punto in più, ma non ci dobbiamo fermare, perché se facciamo un passo falso l’Urbania riprende fiato, ricordiamo che dobbiamo giocare a Fermo, a Urbania, a Pesaro. Oltre tremila spettatori, cerchiamo di portarne sempre di più per festeggiare la promozione. Siamo soli io e Bartolomei? Siamo una società piccola ma stiamo mandando avanti dei progetti per poterci autoalimentare, fra poco presentiamo il progetto del fotovoltaico. Ringrazio Iddio che ho incontrato una persona serissima e appassionata come Bartolomei. Palladini? Inutile fare programmi per l’anno prossimo senza avere certezze per quest’anno. Noi ce la metteremo tutta anche l’anno prossima, noi lo scheletro di squadra ce l’abbiamo, in settimana ho chiuso accordo con Cisco Roma e Siena per avere dei giovani, ho avuto una cena con Mezzaroma e Cianci, i presidenti.

MARZEGLIA Il gol era difficile, prima ne avevo sbagliato uno facile. Il gol serve per il morale. Ho esultato quasi per chiedere scusa per l’errore di prima. Per me ci vuole un po’ di tempo per mettermi in forma, sono 1,90 e peso 90 chili. Come attaccante ci provo sempre, senza pensarci, tiro, a volte va male, a volte va bene. Giannini sì, mi ha chiamato dopo 3 giorni che avevo firmato qui, mi ha detto di tornare a Gallipoli premettendo che lì non ci sono soldi, era solo per fare un campionato di B. Vedere uno stadio così pieno in Eccellenza… vorrei dopo 10 squadre in 6 anni restare qui, mi trovo molto bene, vorrei vedere questo stadio in Serie C.

CECCARINI Primo tempo bene fino al gol, poi siamo calati fisicamente, ma da diverse partite giochiamo domenica e mercoledì, cosa che per una categoria come l’Eccellenza non è quasi legale. Nove partite in 31 giorni, se lo chiedono all’Inter succede un finimondo, noi diamo quel che possiamo. Secondo me giochiamo anche un buon calcio. Secondo me fino all’occasione del gol loro è andata bene. Sei retrocessioni? Le cose sono cambiate in corso, prima erano 4, poi 6, sembra non ci siano i play out… Ma praticamente non ci stiamo allenando, stiamo solo giocando.

GENTILI Primo gol al Riviera in campionato, dopo quello di Coppa Italia. Sapevamo che si sarebbero chiusi e avrebbero provato in contropiede, il mister ci aveva chiesto di aspettare e tanto abbiamo fatto. Il gol? La palla è stata deviata in barriera e ho colpito forte di testa, forse non nelle mie caratteristiche. Sto giocando bene forse perché do continuità alle presenze, ma il merito è di tutti.

PALLADINI Il primo tempo non siamo stati brillanti? Abbiamo creato diverse occasioni di gol, loro non hanno mai tirato, non credo proprio, anzi, abbiamo dominato. Urbania seconda? Se non erro sono 4 o 5 vittorie di fila, ricordiamo anche il Piano San Lazzaro che sta risalendo, dobbiamo restare coi piedi per terra. Ci sono dei record da battere? Adesso pensiamo al Montegiorgio, vogliamo vincere anche domenica prossima. Noi non possiamo gestire alcun vantaggio ma giocare come stiamo facendo, migliorando sempre di più, ma l’obiettivo è vincere il campionato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.201 volte, 1 oggi)