SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «L’occupazione abusiva di un appartamento è qualcosa di deplorevole, però anche il Comune deve farsi un esame di coscienza sulle politiche abitative». Lo afferma Daniele Primavera, consigliere comunale di Rifondazione Comunista, candidato per il suo partito al consiglio regionale.
«Quella gente che oggi protesta e si incatena è stata abbandonata a sé stessa, il Comune si deve attrezzare urgentemente e realizzare nuove case popolari. Finora non se ne è vista l’ombra, quando parte questo famoso Progetto Casa? E anche una volta partito, comunque, fornirebbe un numero limitato di appartamenti e non sarebbero case popolari, ma ad affitto calmierato, il che è diverso».
Primavera e il suo partito, poi, hanno affrontato il tema della loro campagna elettorale nel Piceno. «Non parliamo di fondi per il Piceno, ma di equa distribuzione delle risorse fra i territori».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 988 volte, 1 oggi)