ASCOLI PICENO – Si è svolta martedì mattina, nella sala Consiliare di Palazzo San Filippo, la celebrazione della terza giornata nazionale del Braille, il metodo di scrittura che ha rivoluzionato la vita delle persone non vedenti, rivelandosi come una delle invenzioni più benemerite dell’umanità.All’importante manifestazione, riconosciuta nel 2007 in Italia con legge dello Stato, sono intervenuti il Prefetto di Ascoli Piceno Pasquale Minunni che ha patrocinato l’iniziativa, il presidente della Provincia Piero Celani, il vice presidente ed assessore alle Politiche Sociali Pasqualino Piunti, il presidente provinciale dell’Unione Ciechi Adoriano Corradetti ed il vice presidente regionale dell’associazione Armando Giampieri.

«Ringraziamo le autorità intervenute – ha dichiarato il presidente provinciale Uic Adoriano Corradetti  – in particolare la Prefettura che assolve il prezioso ruolo di raccordo e di stimolo su un problema socialmente significativo come la disabilità visiva e l’Amministrazione Provinciale che collabora attivamente con noi in tante iniziative sul territorio».

«Chiediamo l’attenzione di tutte le istituzioni e che vengano applicate in modo convinto le normative esistenti nonché a percorrere strade nuove – ha sottolineato Armando Giampieri – in particolare nel campo della formazione professionale, che rappresenta un terreno su cui lavorare molto per migliorare la vita relazionale, professionale e scolastica dei disabili visivi a cui si aggiungono anche quelli con altre minorazioni di ordine motorio o neurologico».

Il significato di questa giornata è stato sottolineato dal Prefetto Pasquale Minunni che ha spronato le Istituzioni e le Associazioni a lavorare sempre più in sinergia per ampliare le opportunità ed i servizi a favore delle persone con disabilità visiva promuovendo una più elevata qualità di vita con spazi aggregativi, sociali e professionali sempre più qualificati e soddisfacenti.

Sulla stessa lunghezza d’onda il presidente Piero Celani che ha ricordato l’alto valore civico di questa giornata di sensibilizzazione e le varie iniziative della Provincia, tra cui la realizzazione di elenchi telefonici dei numeri interni dell’Ente in braille e con caratteri ingranditi per gli ipovedenti..

«La Provincia è da sempre vicina all’Unione provinciale cechi che sostiene e con cui collabora attivamente in numerosi progetti – ha dichiarato l’Assessore Piunti – un impegno che porteremo avanti con ancora maggiore determinazione individuando percorsi e logiche di rete tra Istituzioni Asur, Enti Locali e mondo del volontariato.»

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 365 volte, 1 oggi)