ASCOLI PICENO – Si è svolta ieri sera, domenica 21, la premiazione dei vincitori per ogni categoria del Carnevale di Ascoli edizione 2010. Il trionfatore assoluto è però Camillo di Lorenzo che con la sua mascherata “Facéme festa e ffiera: ‘nn’Ascule è ‘rrevata la riviera “ che ha vinto la categoria delle maschere singole ma ha totalizzato anche il massimo punteggio diventando così vincitore assoluto, con una “macchietta” a metà strada tra Ascoli e San Benedetto.
Per i Gruppi Fissi, vince la categoria A che comprende oltre 10 elementi il gruppo “C’era na vodda ‘ngicche revodda”, la categoria B da 4 a 9 il gruppo“Pe l’Asculà ‘n penzio’ cantiere e chiacchiere… che passiò”.

Per i Gruppi Itineranti, Categoria A (minimo 10 elementi): “Nghemingia Demeneca e fenisce martedì, arevattenar in 3 ddì”; Categoria B (da 4 a 9): “Win for wife “vinci pe’ mmogghieta””; Categoria C: “L’albere è de Peccio’ o de lu peccio’?”; infine, come detto, per la categoria D relativa alle maschere singole, il maggior numero di consensi è andato a Camillo Di Lorenzo con un totale di 147 preferenze.

Infine la maschera d’oro, una specie di riconoscimento che si da alla “carriera” e che permette al vincitore di diventare Re Carnevale e di aprire così la prossima edizione è andata a Francesco Mazzocchi.

Ai gruppi vincitori delle categorie con minimo 10 elementi è andato un premio di mille euro; 450 euro ai gruppi composti da 4 a 9 elementi, 250 a quelli formati da 2 o 3 persone e 200 euro alla maschera singola. All’incirca la metà è il premio ai secondi classificati e ulteriorimente dimezzate sono le somme date ai terzi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.057 volte, 1 oggi)