SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ha avuto il via con la proiezione del film “Il giorno, la notte. Poi l’alba” del regista Paolo Bianchini, sabato 20 febbraio presso l’Istituto “A. Capriotti”, la settima edizione di MediaEducazione, la sezione del Premio Libero Bizzarri dedicata alle scuole.
La pellicola di Bianchini è incentrata sul presunto incontro, intorno all’anno 1220, nel Castello Svevo di Bari tra l’imperatore Federico II e Francesco d’Assisi: due personaggi molto diversi, ma singolarmente moderni nel modo di pensare e di agire; entrambi cercatori di armonie e convinti dell’inutilità delle guerre di religione. Un film che parla di pace e tolleranza: per l’alto valore dei suoi contenuti è stato richiesto dall’organizzazione “Tavola della Pace” e dall’Unesco per una serie di iniziative su “La carta dei diritti dell’uomo”.
L’imperatore Federico II è interpretato dal giovane attore bolognese Giulio Brunetti, mentre il Poverello d’Assisi è Francesco Salvi, dimagrito per l’occasione di 15 kg. Paolo Bianchini, già collaboratore di molti tra i più importanti registi italiani, si è intrattenuto dopo la proiezione per un dibattito alla presenza anche dei rappresentanti delle altre scuole del territorio, insieme alla sceneggiatrice del film Paola Rita e al responsabile della comunicazione di Rai Educational Pietro Di Gennaro.
Il concorso MediaEducazione è aperto a tutte le scuole, con l’eccezione delle classi conclusive; le opere, da presentare entro il 30 giugno, possono essere dei documentari, dei cortometraggi, ma anche delle produzioni bibliografiche/visuali/multimediali o degli ipertesti (in questi ultimi due casi il lavoro deve essere accompagnato da una presentazione o integrazione video in Dvd). Per ulteriori informazioni e per scaricare Bando di concorso e Scheda d’iscrizione si può fare riferimento al sito www.fondazionebizzarri.org.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 446 volte, 1 oggi)