SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si terrà il 26 febbraio presso il Residence “Le Terrazze” di Grottammare un importante convegno dal titolo “Quarantamila leghe sotto i mari”. Nel corso dell’incontro si tornerà a parlare dei temi inerenti alle problematiche dei concessionari di spiaggia quali la ridiscussione dei canoni demaniali, i rinnovi automatici delle autorizzazioni, la protezione della costa e le normative univoche  di gestione del demanio turistico.«I canoni devono essere rivisti» dichiara Giuseppe Ricci, presidente dell’Itb: «Noi provvediamo ogni anno alla salvaguardia dell’ambiente e dell’ordine pubblico. Anzi, forse meriteremmo addirittura degli incentivi».

L’ammonimento poi vira sulla questione dell’occupazione del suolo pubblico: «Ci fanno le multe per un ombrellone chiuso male o uno schizzo in più di spazio invaso. Denunciamo la disparità di trattamento con chi invece ha i locali in centro, ai quali vengono permesse più facilitazioni».

«Chiediamo – interviene successivamente il legale Domenico Ricci – che si torni alla legge 494 del 1993, che regolava e diversificava i canoni demaniali in più categorie, magari quattro».

Parteciperanno al meeting anche diverse personalità politiche nazionali vicine al Governo, come Carlo Fidanza (europarlamentare del Pdl), Luca Rodolfo Paolini (Lega Nord), Francesco Casoli (Pdl) e Amedeo Ciccanti (Udc).

Come spiega il direttore marketing Massimo Pompei, «alle 10,30 apriranno gli stand abbinati alla II Vetrina sul Mare, alle 11 avverrà l’incontro con i fornitori, che noi ringraziamo per la massiccia presenza e per le offerte e scontistiche che stanno predisponendo per i nostri associati proprio per l’occasione». Alle 13.30 si svolgerà il buffet con prodotti tipici locali. Il convegno, alla presenza di personalità politiche e imprenditori balneari, inizierà alle 15.30 e durerà sino alle 18.30.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 395 volte, 1 oggi)